Franco LA MAGNA- Cinema, Recensioni brevi (“Il libro della jungla”)

 

Cinema   Recensioni brevi


 

ULTIMO FILM ANTROPOMORFICO

 

“Il libro della giungla” prodotto dalla Disney

****

Alla quarta settimana di tenitura, blockbuster di fine stagione, l’antropomorfico (come molti prodotti della Walt Disney Pictures) “Il libro della giungla” regia di Jon Favreau, remake dell’omonimo film del 1967 ma in “live action”, continua a impinguare i già notevoli incassi al box-office, vera e propria manna dal cielo per esercenti colpiti da una stagione (come tante) molto poco prodiga.

Dal celeberrimo romanzo di Kipling la storia di Mowgli, cucciolo d’uomo, allevato da una lupa, amato da tutti gli animali fuorché da una vendicativa tigre del Bengala che ne ha ucciso il padre, rimanendo tuttavia accecata d’un occhio.

Inevitabile scontro finale tra Mowgli e la tigre Shere Khan, con l’altrettanto certa vittoria del piccino che precipita la belva nella foresta in fiamme. Girato con l’utilizzo delle più sbalorditive e avanzate tecniche cinematografiche (rendering fotorealistico, motion capture, immagini create al computer), nella versione originale il film si avvale d’un blasonato cast di doppiatori ed è stato incredibilmente interamente girato a Los Angeles, utilizzando effetti visivi che riproducono la jungla indiana. Annunciato successo planetario che ha già più che triplicato il budget di 175 milioni di dollari.

Autore: admin

Condividi