Il fantasma dell’Opera: balletto e musica al Teatro Romano di Benevento

, , ,   

Il fantasma dell’Opera: balletto e musica al Teatro Romano di Benevento

La narrazione in pieno stile giornalistico dello scrittore francese di inizio ‘900 Gaston Leroux racconta della fanciulla Christine, cantante lirica, che, dopo essere stata ingaggiata dall’Opéra di Parigi, viene rapita dal Fantasma, un musicista geniale costretto a nascondere il volto sfigurato dietro una maschera che vive nascosto nei sotterranei del teatro. Il Fantasma, grazie alla sua splendida voce, irretisce la ragazza e ne diventa il maestro. In contemporanea, la cantante si innamora di Raoul, suo amico d’infanzia. Il loro amore spingerà il giovane a sfidare Erik, il Fantasma, nel sottosuolo dell’Opéra al fine di liberare Christine.

A rendere il tutto ancora più suggestivo e romantico è stata la storica ambientazione beneventana, il Teatro Romano.

La pièce, presentata l’8 settembre, è un intreccio di musica, canto e ballo riuscito a metà. La parte musicale a cura dell’Orchestra Filarmonica di Benevento diretta dal maestro Andrea Solinas si può dire che sia stata progettata con molta professionalità, per non parlare del versante canoro, cui ha collaborato la Sannio Music Academy, nel quale si è messo particolarmente in luce Jacopo Cerulo nelle vesti del Fantasma dell’Opera, capace di ‘rubare’ la scena ai ballerini sul palco con la voce imponente, vibrante, ma naturale e disinvolta allo stesso tempo. Non si può dire lo stesso per la danza: Christine (Odette Marucci) ha accusato evidenti difficoltà a imporsi sulla scena, e la sua interpretazione non si è rivelata all’altezza di quella, magistrale, di Raffaele Vasto nei panni di Erik. Glissiamo infine sui piccoli errori formali del corpo di ballo.

Si può concludere che nel complesso l’opera non ha avuto un esito negativo, peccato per le imprecisioni che speriamo la Compagnia di Balletto di Benevento possa superare nelle future performance. Bisogna apprezzare il continuo sforzo che viene fatto, ormai da tre anni, dalla Compagnia di Balletto di Benevento insieme all’Orchestra Filarmonica di Benevento e, da quest’anno, anche dalla Sannio Music Academy che con queste occasioni, come è stato detto durante la presentazione a cura di Melania Petriello, si permette di far rivivere ogni volta questo splendido luogo storico.

L’evento si è concluso con l’assegnazione di una borsa di studio offerta a Francesco Galasso dall’imprenditore Luigi Micco per proseguire gli studi nell’ambito della danza.

Ultima postilla di natura logistica è la disorganizzazione delle file per gli accessi al teatro che dovevano essere meglio regolate, vista la presenza di ostacoli che, non essendo segnalati, potevano, per via del caos provocato dalle elevate presenze, causare infortuni agli spettatori.

 

Scheda Il Fantasma dell’Opera:

Tratto dal romanzo di Gaston Leroux

Coreografie: Carmen Castiello, Nicoletta Pizzariello

Maitre de Ballet: Nicoletta Pizzariello

Direttore d’orchestra: Andrea Solinas
Narratore: Peppe Barile
Erik, il Fantasma dell’Opera: Raffaele Vasto
Christine Daaé: Odette Marucci
Raoul, visconte de Chagny: Francesco Panebianco
Solisti: Cesare, Antonio Bisogno, Angelo Riccio, Giuseppe Paolicelli, Davide Guzzo
Soliste: Giselle Marucci, Lucrezia Delli Veneri, Annasara Fierro, Ilaria Mandato, Cristina Ricciardi
Corpo di ballo: Sara Prozzo, Alessandra Bellone, Sabrina Crafa, Roberta Iscaro, Cristina Pagliarulo, Lorenza Maio, Roberta Alloro, Veronica Ferola, Cristina Francesca, Federica Minichini, Francesco Galasso, Giorgia De Blasio, Francesca Delli Veneri
I cantanti: Jacopo Cerulo, Daniela Cappiello, Angelo Vicerè, Bruna Falato

Musiche eseguite da Orchestra Filarmonica di Benevento

 

Autore: Marco D'Alessio

Condividi