Berlinale 2018: sinossi dei principali film in concorso

,   

Berlinale 2018: sinossi dei principali film in concorso

 

DON’T WORRY, HE WON’T GET FAR ON FOOT

Regia di Gus Van Sant. Un film con Joaquin Phoenix, Rooney Mara, Jonah Hill, Jack Black, Beth Ditto, Olivia Hamilton

Un biopic tratto dalle memorie di John Callahan “Don’t Worry, He Won’t Get Far on Foot”. Callahan ebbe una vita molto tormentata: all’età di 12 anni divenne un alcolista e poco dopo anche tossicodipendente. A 21 anni, a causa di un grave incidente automobilistico, fu costretto a vivere su una sedia a rotelle. In questa condizione decise di sfruttare l’uso delle mani diventando fumettista.

 

EVA

Regia di Benoît Jacquot. Un film con Isabelle Huppert, Gaspard Ulliel, Julia Roy, Richard Berry, Ellen Mires

Una femme fatale fa perdere la testa a uno scrittore che se ne innamora perdutamente. Intanto la sua fidanzata viene spinta al suicidio a causa del comportamento sfuggente di lui. Ispirato al romanzo omonimo di James Hadley Chase, dal quale era già stato tratto il film Eva con Jeanne Moreau.

 

THE HAPPY PRINCE

Regia di Rupert Everett. Un film con Rupert Everett, Colin Firth, Emily Watson, Tom Wilkinson, Hugh Dancy, Edward Fox

Una commedia biografica sullo scrittore Oscar Wilde. La storia è ambientata durante gli ultimi giorni di Wilde; il protagonista guarderà le traversie che hanno caratterizzato la sua vita con uno humour nero e sagace.

 

THE BOOKSHOP

Regia di Isabel Coixet. Un film con Emily Mortimer, Patricia Clarkson, Bill Nighy, Honor Kneafsey, James Lance

Alla fine degli Anni Cinquanta Florence Green, una vedova dallo spirito libero, decide di aprire la prima libreria della grigia cittadina costiera di Hardborough, in Inghilterra. Sfidando la mentalità bigotta della gente, inizia a provocare il risveglio culturale del posto vendendo romanzi che generano scandalo. Troverà un alleato ma anche numerosi oppositori.

 

DOVLATOV

Regia di Aleksey German Jr. Un film con Milan Maric, Danila Kozlovsky, Elena Lyadova, Svetlana Khodchenkova, Anton Shagin

Il racconto di 4 giorni della vita del poeta russo Sergei Dovlatov nel 1971, anno nel quale si trasferirà da Leningrado a Tallin. Scrittore estremamente prolifico, da quel periodo in poi dovrà lottare per essere pubblicato dai giornali sovietici.

 

FIGLIA MIA

Regia di Laura Bispuri. Un film con Valeria Golino,  Alba Rohrwacher, Sara Casu, Michele Carboni, Udo Kier

Ambientato nella Sardegna contemporanea, sulla costa occidentale, è la storia di una bambina che vive un’esistenza tranquilla con i genitori: è felice e ha un rapporto molto forte con la madre, ma avverte in sé qualcosa che le sfugge. Per una serie di vicende inizia a frequentare una donna che abita a 3 km di distanza, in aperta campagna, e nasce con lei un legame intenso. A poco a poco scoprirà che è la sua vera madre. Così nasce un triangolo tra questa bambina e le due donne. Quest’amore conteso è raccontato da tre punti di vista.

 

LAS HEREDERAS

Regia di Marcelo Martinessi. Un film con Patricia Abente, Margarita Irun, Ana Ivanova Villagra

Las Herederas è la storia di una donna di buona reputazione che ha ereditato abbastanza soldi per vivere comodamente. Ma a sessant’anni si rende conto che questo denaro ereditato non è più sufficiente. Questa nuova realtà altera l’equilibrio immaginario in cui aveva vissuto e la spinge a trasformare un mondo che fino a quel momento era rimasto immobile.

 

BLACK 47

Regia di Lance Daly. Un film con Barry Keoghan, Hugo Weaving, Jim Broadbent, Sarah Greene, Moe Dunford, Stephen Rea

1847. L’Irlanda è nella morsa della grande carestia che devasta il Paese da due lunghi anni. Feeney, un incallito ranger irlandese che ha combattuto all’estero per l’esercito britannico, abbandona il suo posto per tornare a casa e riunirsi con la famiglia. Ha visto molti orrori in vita sua ma ciò non serve a prepararlo alla distruzione senza fine che ha colpito la sua terra e ha brutalizzato la gente. Al suo rientro scopre infatti che la madre è morta di fame e che suo fratello è stato impiccato dagli inglesi. Con pochi altri motivi per cui vivere, decide di vendicare la sua famiglia. A cercare di fermarlo prima che inneschi la miccia di una rivoluzione viene mandato il soldato britannico Hannah, famoso inseguitore di disertori e suo ex compagno d’esercito.

Autore: Sergio Cervini

Condividi