‘Il prigioniero coreano’ di Kim Ki-duk: la cruda realtà delle due Coree
Set21

‘Il prigioniero coreano’ di Kim Ki-duk: la cruda realtà delle due Coree

‘Il prigioniero coreano’ di Kim Ki-duk: la cruda realtà delle due Coree   Ci troviamo in Corea del Nord, nello specifico in un villaggio rurale, dove Nam Chul-woo, un povero pescatore, lavora giorno dopo giorno, finché la sua barca, unico mezzo di sostentamento per sé e la sua famiglia, ha un guasto al motore. Il pescatore nordcoreano, a causa dell’avaria del mezzo rudimentale, oltrepassa il confine, ma non abbandona la...

Leggi di più
Quando in Sicilia a sparire non erano solo i quadri…Esce in sala ‘Una storia senza nome’ di Roberto Andò
Set19

Quando in Sicilia a sparire non erano solo i quadri…Esce in sala ‘Una storia senza nome’ di Roberto Andò

VENEZIA 75 / Quando in Sicilia a sparire non erano solo i quadri…     LIDO DI VENEZIA (dalla nostra inviata) – Nel 1969 a Palermo, scomparve nella notte “Natività”, del Caravaggio. Neanche gli angioletti del Serpotta che lo attorniavano nell’oratorio di S.Lorenzo riuscirono a custodirlo. Il mistero avvolge ancora la scomparsa  del celebre dipinto, mai ritrovato, come Mauro De Mauro, e altri illustri desaparecidos. La regina...

Leggi di più
Bigodini e trucco sbavato per una mafia al femminile
Set14

Bigodini e trucco sbavato per una mafia al femminile

Bigodini e trucco sbavato per una mafia al femminile Per la rassegna itinerante del Teatro Stabile ALTROVE 2018 Sono inequivocabilmente donne, sciatte, rozze, laidamente truccate e vestite, ma donne. Casalinghe frustrate. Parlano al maschile imitando i gesti, la mimica dei mafiosi. L’atto unico con sei personaggi in cerca di sorrisi “Mafia Pride” è una tragicamente divertente pièce al vetriolo, dedicata allo snocciolamento della...

Leggi di più
Il signor Max e la propaganda inconscia
Set14

Il signor Max e la propaganda inconscia

Il signor Max e la propaganda inconscia Le coordinate del ci­nema di propaganda si sono sempre mosse su due direzioni maestre: esaltazione del beneficiato, denigra­zione dell’avversario. Inevitabilmente, an­che il cinema fascista ha messo in campo queste armi quando ha deciso di usare la settima arte come stru­mento per ribadire le ragioni del suo essere. Risulta chiaro, dunque, che film direttamente fascisti come, ad esempio,...

Leggi di più
Ed è subito s…montaggio.  Il day after della 75.  Mostra del Cinema di Venezia
Set10

Ed è subito s…montaggio. Il day after della 75. Mostra del Cinema di Venezia

Ed è subito s…montaggio. Il day after della 75. Mostra del Cinema di Venezia 9 Settembre. Lido di Venezia. All’alba come per incanto scompaiono, tra tramestii di operai affaccendati, le appariscenti, lineari, asettiche impalcature, i padiglioni che hanno ospitato il cinema internazionale e i suoi protagonisti dal 28 Agosto all’8 Settembre. La pedana davanti al Palazzo del Cinema si sveste del rosso fiammante dello spietato Red Carpet,...

Leggi di più
VENEZIA 75 / Il malessere di una generazione nella delicata storia di Emma.  “Emma Peeters” della belga Nicole Palo
Set10

VENEZIA 75 / Il malessere di una generazione nella delicata storia di Emma. “Emma Peeters” della belga Nicole Palo

VENEZIA 75 / Il malessere di una generazione nella delicata storia di Emma. “Emma Peeters” della belga Nicole Palo Talento e fallimento. Un binomio corrosivo. Quando poi il lavoro è poco gratificante, la vita sentimentale inesistente, e hai superato la trentina, il cocktail può diventare esplosivo. Parigi fa da sfondo alla storia di Emma, alle soglie dei 35 anni, aspirante attrice e…suicida. Freddamente e lucidamente (il suo volto...

Leggi di più
Pagina 20 of 354« Prima...10...1819202122...304050...Ultima »