Diario dell’anno della peste (2)
Apr08

Diario dell’anno della peste (2)

Diario dell’anno della peste (2) @ Marco D’Alessio (15-03-2020)     In un paese ormai immobilizzato, la perdita improvvisa delle proprie abitudini quotidiane significa perdere la bussola, il controllo del tempo. Ma la necessità – causata da un virus mai conosciuto prima da cui sembra che ci possa difendere solo l’isolamento – di procedere all’improvvisa chiusura dei luoghi di culto, degli spazi culturali come biblioteche,...

Leggi di più
‘Picciridda’: una storia di resilienza nella Sicilia assolata degli anni ’60
Apr08

‘Picciridda’: una storia di resilienza nella Sicilia assolata degli anni ’60

Picciridda: una storia di resilienza nella Sicilia assolata degli anni ’60 @ Anna Di Mauro (14-03-2020)   “I vinti” verghiani del XXI secolo sono donne, sanno rialzare la testa e hanno lo sguardo intenso e limpido della piccola Lucia e quello caparbiamente fiero della nonna Maria. Le due figure femminili si stagliano sullo sfondo arcaico di un’isola siciliana e di una storia di dolorosa formazione, a tratti sconfinante nel...

Leggi di più
Quell’affascinante signore della Pomerania: un breve ricordo di Max von Sydow
Apr08

Quell’affascinante signore della Pomerania: un breve ricordo di Max von Sydow

Quell’affascinante signore della Pomerania: un breve ricordo di Max von Sydow @ Giuseppe Condorelli (09-03-2020) Il paradosso dei grandi attori che ci lasciano è quello di essere ricordati più per i loro ruoli più che per se stessi. Max von Sydow era uno di loro. Alla naturale signorilità che gli derivava dall’ambiente borghese-aristocratico e culturalmente elevato nel quale era nato e cresciuto – il padre era un etnologo...

Leggi di più
Il vulnus dei riconoscimenti. Qualche riflessione sui César 2020
Apr08

Il vulnus dei riconoscimenti. Qualche riflessione sui César 2020

Il vulnus dei riconoscimenti. Qualche riflessione sui César 2020 @ Lucia Tempestini (29-02-2020)   È un’immensa fatica mettere mano alla tastiera per parlare di questioni lontane dall’analisi critica delle singole opere cinematografiche, teatrali e letterarie, però in alcune occasioni – quando si ha la sensazione che il dibattito culturale stia prendendo una deriva insidiosa – appare necessario assumere una posizione, o anche più di...

Leggi di più
La vita dei carcerati. Uno squarcio di luce dal mondo dei sepolti vivi: “Cicoria” al Teatro del Canovaccio di Catania
Apr08

La vita dei carcerati. Uno squarcio di luce dal mondo dei sepolti vivi: “Cicoria” al Teatro del Canovaccio di Catania

La vita dei carcerati. Uno squarcio di luce dal mondo dei sepolti vivi: “Cicoria” al Teatro del Canovaccio di Catania @ Anna Di Mauro (25-02-2020) Catania – Amara come la cicoria è la vita del detenuto. Surrogato di vita la prigione, colta nel suo squallore senza veli, attraversata dal dolore, dalla disperazione, da una quotidianità che sfocia improvvisamente in ricordi laceranti della vita vera, vissuta al di là...

Leggi di più
Il rogo dell’identità. ‘La commedia della vanità’ di Elias Canetti alla Pergola di Firenze
Apr08

Il rogo dell’identità. ‘La commedia della vanità’ di Elias Canetti alla Pergola di Firenze

Il rogo dell’identità. ‘La commedia della vanità’ di Elias Canetti alla Pergola di Firenze @ Chiara Marconi (22-02-2020) Firenze – In un contesto come quello attuale, in cui assistiamo alla moltiplicazione di varianti autocelebrative dell’immagine – diventata ormai cardine ossessivo dell’esistenza – coglie alla sprovvista una commedia dove al contrario sembra che si annullino, si cancellino, si deprimano questo...

Leggi di più
Pagina 2 of 65812345...102030...Ultima »