Vi presento Miska: “Curtiz”, il biopic sul regista di “Casablanca”
Apr08

Vi presento Miska: “Curtiz”, il biopic sul regista di “Casablanca”

“Stiamo girando la storia, non un film” Vi presento Miska: “Curtiz”, il biopic sul regista di “Casablanca” @ Giuseppe Condorelli (04-04-2020) “Curtiz”, di Tamás Yvan Topolánszky, può inscriversi per intero nell’ipnotica piano-sequenza circolare della cena dell’incipit, nella quale si dispiegano non solo tutte le capacità del regista svizzero-ungherese che inquadra, sceglie e sottolinea con estrema eleganza...

Leggi di più
La nostalgia anteriore di Maria Attanasio: “Lo splendore del nulla e altre storie”, da Sellerio
Apr08

La nostalgia anteriore di Maria Attanasio: “Lo splendore del nulla e altre storie”, da Sellerio

La nostalgia anteriore di Maria Attanasio: “Lo splendore del nulla e altre storie”, da Sellerio @ Giuseppe Condorelli (06-03-2020) Dov’era il mio corpo di carne, la mia anima di fiamma? Si può esseri scrittori fedeli a se stessi – scriveva il nostro Antonio Russello mezzo secolo fa – solo quando “l’ispirazione ci riporti sempre alla stessa terra, ci schiacci sempre sotto quell’urgere di terra cielo e sangue i...

Leggi di più
Carmelo Bene: il genio inorganico che “abita la battaglia”. Il saggio di Vincenza Di Vita edito da Mimesis
Apr08

Carmelo Bene: il genio inorganico che “abita la battaglia”. Il saggio di Vincenza Di Vita edito da Mimesis

Carmelo Bene: il genio inorganico che “abita la battaglia”. Il saggio di Vincenza Di Vita edito da Mimesis @ Giuseppe Condorelli (28-02-2020)   “Un femminile per Bene. Carmelo Bene e le Ma-donne a cui è apparso” (Mimesis) è una vera e propria epistemologica beniana sorretta da una intelaiatura critica solida e rigorosa, in cui l’autrice, Vincenza De Vita, indaga il rapporto di Bene con il sacro. Un lavoro di ricerca che ha...

Leggi di più
Quell’affascinante signore della Pomerania: un breve ricordo di Max von Sydow
Apr08

Quell’affascinante signore della Pomerania: un breve ricordo di Max von Sydow

Quell’affascinante signore della Pomerania: un breve ricordo di Max von Sydow @ Giuseppe Condorelli (09-03-2020) Il paradosso dei grandi attori che ci lasciano è quello di essere ricordati più per i loro ruoli più che per se stessi. Max von Sydow era uno di loro. Alla naturale signorilità che gli derivava dall’ambiente borghese-aristocratico e culturalmente elevato nel quale era nato e cresciuto – il padre era un etnologo...

Leggi di più
“I giganti della montagna” firmati da Lavia: un fascinoso alfabeto pirandelliano al Bellini di Catania
Apr08

“I giganti della montagna” firmati da Lavia: un fascinoso alfabeto pirandelliano al Bellini di Catania

“I giganti della montagna” firmati da Lavia: un fascinoso alfabeto pirandelliano al Bellini di Catania @ Giuseppe Condorelli (15-02-2020) COTRONE: […] Non bisogna più ragionare. Qua si vive di questo […]. Non si può campare di niente; e allora è una continua sborniatura celeste […] e tutte le cose che ci nascono dentro sono per noi stessi uno stupore. I giganti della montagna Catania – Un fascinoso alfabeto...

Leggi di più
Pagina 1 of 2312345...1020...Ultima »