Centro Teatrale Bresciano: 8-13 giugno ‘Ritter, Dene, Voss’ di Thomas Bernhard

,   

Dall’8 al 13 giugno 2021

Teatro Sociale

Ritter, Dene, Voss

di Thomas Bernhard
traduzione Luigi Reitani
regia Elena Sbardella
con Ludovica Modugno, Gianluca Ferrato, Franca Penone
scene e costumi Carlo De Marino
luci Cesare Agoni
musiche Gianluca Misiti
assistente alla regia Emanuele Maria Basso
produzione Centro Teatrale Bresciano

Una sala da pranzo e tre fratelli: due attrici e un filosofo. Un pasto allestito dalla sorella maggiore, Dene, per accogliere il fratello Ludwig, riportato a casa dal manicomio di Steinhof contro il parere della sorella minore, Ritter. Il pranzo, il cibo, la tavola, la stanza, divengono il luogo della memoria nel suo prima, durante e dopo. È il tentativo di ricostruire un nucleo familiare, ma l’amore fraterno da lungo tempo si è ormai compromesso e distorto e tutto sfocia in uno scambio di feroci giudizi, rimproveri, sarcasmi e sentenze, concludendosi con il fallimento e il tradimento: una tragicomica partita familiare tra le più efficaci del teatro del Novecento. Elena Sbardella porta in scena una lettura contemporanea del capolavoro di Bernhard cui dà voce e corpo un’attrice di immenso talento come Ludovica Modugno, sul palco insieme ai bravissimi Franca Penone e Gianluca Ferrato.

 

APERTURA BIGLIETTERIA DAL 4 MAGGIO 2021

Punto vendita Centro Teatrale Bresciano
Piazza della Loggia, 6 CHIUSO FINO A NUOVA COMUNICAZIONE

Teatro Sociale
Via Felice Cavallotti, 20 – Brescia
Tel. 030 2808600 – mail biglietteria@centroteatralebresciano.it

Orario botteghino:
lunedì chiuso
dal martedì al venerdì ore 10:00/13:00 e ore 15:00/18:00
sabato  ore 15:00/18:00
domenica (solo nei giorni di spettacolo) ore 15:30/18:00
60 minuti prima dell’inizio di ogni spettacolo saranno in vendita esclusivamente i biglietti per la serata stessa

on-line sul sito www.vivaticket.it e in tutti i punti vendita del circuito VIVATICKET
Tutti coloro che sono in possesso di voucher, lo potranno utilizzare per l’acquisto dei biglietti
sia presso la biglietteria del Teatro Sociale che online sul sito di vivaticket.

Autore: Redazionale

Condividi