‘Sparizioni’ di Muta Imago in onda su Rai Radio3 dall’8 febbraio

,   

in onda su Rai Radio3

15 puntate in onda per 3 settimane, una settimana al mese

Prima settimana d’ascolto dall’8 al 12 febbraio

dal lunedì al venerdì tutti i giorni alle ore 19:50

 

Da lunedì 8 febbraio il progetto radiofonico Sparizioni di Muta Imago, nato nella culla di Radio India, approda sulle frequenze di Rai Radio3 per la trasmissione Tre soldi con 15 puntate da ascoltare

 per una settimana al mese dal lunedì al venerdì tutti i giorni alle 19:50. Un programma tra l’immaginazione, la visualizzazione e la critica filosofica, che invita a sfidare la condizione dell’isolamento sociale

 attraverso l’esplorazione sconfinata degli spazi interiori

Muta Imago per Rai Radio3 – Tre soldi presenta

SPARIZIONI

un programma di Riccardo Fazi e Claudia SoraceMuta Imago

consulenza musicale Chiara Colli

con (in ordine di apparizione) Sara Leghissa, Alvin Curran, Filippo Perocco, Annamaria Ajmone,

Paola Granato, John Cascone, Francesca Grilli e Benno Steinegger

creato nell’ambito di Radio India / produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

Il progetto Sparizioni di Muta Imago, nato nel primo ciclo di Radio India, andrà in onda su Radio Tre all’interno del programma Tre soldi. Un radio-road movie fatto di canzoni pop e rock, testi letterari, riflessioni, spazi vuoti in cui intrufolarsi attraverso una drammaturgia sonora che è un racconto e un viaggio allo stesso tempo, in 15 puntate da ascoltare tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle 19:50, per una settimana al mese – a partire dalla prima settimana d’ascolto dall’8 al 12 febbraio.

 Nato durante i primi mesi di lockdown nell’ambito della programmazione di Radio India, striscia radiofonica giornaliera del Teatro di Roma, in cui il commento e l’approfondimento di quel tempo sospeso si affiancava all’immaginazione di mondi altri e a un’occasione di condivisione con il pubblico, Sparizioni è un invito all’esplorazione sconfinata degli spazi interiori ed esteriori, in un momento di immobilità e isolamento dei corpi, attraverso lettere scritte ad amiche e ad amici lontani. Riccardo Fazi e Claudia Sorace spariscono in luoghi remoti dove l’uomo non può sopravvivere: dal Deserto di Sonora alla caldissima Death Valley, dalle profondità dell’Oceano Pacifico fino ai crateri lunari, passando per le sparizioni nell’io legate al passato e al presente della psichedelia. Sparizioni è una sospensione esistenziale, dove la narrazione si addentra nelle vie dell’inconscio, attraverso l’invenzione di un racconto sonoro che crea nuove visioni, e forse miraggi, in cui la realtà fisica e scenica scompare a favore dell’immaginazione.

Un progetto radiofonico tra l’immaginazione, la visualizzazione e la critica filosofica, in cui ogni puntata è dedicata a un luogo remoto e a traiettorie sonore e di pensiero a partire dall’ascolto di registrazioni in hi-fi di ambienti impossibili da abitare per l’essere umano, sviluppando un percorso fra documenti e riflessioni condivise con artiste/i invitate/i, che investigano i concetti di sparizione, di arretramento dell’ego e di evasione.

Un programma radiofonico che, senza mai esplicitamente menzionare la pandemia in corso, ci parla del regime di isolamento sociale e affronta l’impossibilità di avventurarsi nello spazio esterno attraverso un’avanzata nell’esplorazione del sé.

Autore: Redazionale

Condividi