Apre e chiude il Must di Catania. I teatri boccheggiano come pesci sul fondo, nel mare avvelenato della cultura

,   

Apre e chiude il Must di Catania. I teatri boccheggiano come pesci sul fondo, nel mare avvelenato della cultura

@ Anna Di Mauro (04-11-2020)

Catania – Sabato 24 ottobre il teatro Must, già storico “Angelo Musco”, apre con il cartellone “Presente prossimo” della compagnia Teatro Argentum Potabile, diretta da Antonella Caldarella e Steve Cable. Il primo spettacolo è “Dinamico con brio”, una novità di Antonella Caldarella, autrice del testo e regista. Domenica sera il teatro chiude. L’incubo ritorna.

La pièce sembra ricalcare i guizzi di cocente attualità di un’umanità sospesa, stretta tra virus letali e ancor più letali stop del mondo della cultura.

In uno spazio remoto, non convenzionale, sicuro, dove magicamente si realizzano i desideri, si incrociano tre vite. Un uomo, due donne. Sono gli ospiti surreali e grotteschi di una misteriosa Signora che non apparirà mai. Si muovono come marionette (lontane da quelle di Rosso di San Secondo) questi personaggi senza storia, senza memoria, sgattaiolando tra percorsi paralleli che improvvisamente si intersecano in quadri momentanei per poi disciogliersi in solitudini vagamente incomunicabili. Voci squillanti, movenze esasperate, bizzarrie tracimanti in esistenze alternative, in un tempo fuori dal tempo, in un non luogo protetto dove rifugiarsi. Disinvolti o impacciati danzano sul filo di una dolce follia. Evadono? Fuggono? Ilare una, aggressiva l’altra, mimo surreale lui. Godono talmente di questa Vacanza dalla vita che non vorrebbero più ritornare nella vita di prima. In un andirivieni brioso e dinamico, cantano, ballano, raccontano le loro passioni, costantemente sopra le righe, in un’incessante baraonda non scevra da malinconie circensi. Don Chisciotte è lontano.

Trapela un sincero anelito dell’autrice e regista di realizzare esistenze in forma originale, ma la forza del desiderio non fora la quarta parete, ignora il quarto destino, quello degli spettatori, impigliati in una curiosità inappagata. Il valore del sogno contro la realtà qual è? Una vita virtuale “sterilizzata e felice” come la definisce l’autrice, che soluzione può dare alle problematiche esistenziali? Problematica affascinante e aperta.

Pur apprezzando la leggerezza giocosa di “Dinamico con brio”, la compiuta interpretazione dei tre attori Alessandro Caruso, Valentina D’Amico, Iridiana Petrone, i gradevoli costumi di Noa Prealoni, le musiche originali di Andrea Cabol, non dimentichiamo il taglio sociale e civile degli spettacoli di Argentum Potabile, mai banale e concretamente innovativo, che da tempo seguiamo con interesse.

Un inizio promettente per un cartellone che ci auguriamo di poter continuare a gustare.

 

DINAMICO CON BRIO

Testo e regia di Antonella Cardarella

Con Alessandro Caruso, Valentina D’Amico, Iridiana Petrone

Costumi Noa Prealoni

Musiche  Andrea Cable

Produzione Teatro Argentum Potabile

Al Must di Catania

Autore: Anna Di Mauro

Condividi