Suspense alla Hitchcock nel romanzo di Peter Terrin ‘Il guardiano’, ed. Iperborea, in libreria dal 27 gennaio

,   

Peter TERRIN

IL GUARDIANO

Il guardiano è un libro di suspense, quel tipo di suspense alla Hitchcock e David Lynch, e ispirato a grandi classici come Il deserto dei tartari di Dino Buzzati.

Harry e Michel sono due guardiani responsabili della sicurezza in un condominio di lusso. Vivono nel seminterrato, non lasciano mai il loro posto, di tanto in tanto qualcuno consegna loro nuove provviste. Nessun segno di vita è percepibile all’esterno ma i loro sospetti che il mondo sia stato flagellato da un terribile disastro o da una guerra nucleare prendono forza quando i residenti iniziano ad andarsene. Completamente isolati, vivono in condizioni austere continuando però ad adempiere ai loro compiti con disciplina militare: glielo chiede l’Organizzazione per cui lavorano. Un giorno, un corteo di auto abbandona l’edificio, lasciando i due uomini nel dubbio. C’è ancora qualche abitante da proteggere? Poi arriva un terzo guardiano che interrompe definitivamente la loro esistenza segnata fino a quel momento dalla noia e dalla cieca obbedienza, e il mondo intero sembra crollare. Con una scrittura essenziale e di una precisione chirurgica Peter Terrin racconta la discesa agli inferi di due uomini in un mondo assurdo e spersonalizzato, lasciandoci con il fiato sospeso fino all’ultima pagina e stimolando di continuo le nostre riflessioni sulla paranoia e la violenza del mondo contemporaneo.

IN USCITA IL: 27 GENNAIO 2021
PP. 288
NAZIONE: BELGIO
TRADUZIONE DI: C. COZZI
COLLANA: NARRATIVA
NUMERO DI COLLANA: 335
ISBN: 9788870916355
PREZZO DI COPERTINA: € 17,00

Autore: Redazionale

Condividi