IRISH FILM FESTA in short | Edizione speciale online 27 -29 novembre 2020

,   

 

IRISH FILM FESTA, il festival interamente dedicato al cinema e alla cultura irlandese, torna con un’edizione speciale che si svolgerà interamente online: dal 27 al 29 novembre.
La 13a edizione di IRISH FILM FESTA si sarebbe dovuta svolgere dal 25 al 29 marzo scorso presso la Casa del Cinema di Roma. A causa dell’emergenza COVID, è stata annullata, come tantissime altre manifestazioni. Il programma prevedeva come sempre proiezioni di lungometraggi e cortometraggi, incontri e masterclass con gli ospiti, e una sezione letteraria.
Oggi IRISH FILM FESTA torna in un’edizione speciale, con 18 cortometraggi selezionati, divisi in due categorie, Live Action e Animazione, che saranno disponibili gratuitamente per il pubblico italiano su irishfilmfesta.org
“La selezione è stata impegnativa, con diversi corti assai validi che sono dovuti, nostro malgrado, rimanere fuori”, commenta il direttore artistico Susanna Pellis. “Fa piacere, per l’ennesima volta, veder confermato il livello e la considerazione raggiunti dal cortometraggio in Irlanda; e fa altrettanto piacere riconoscere attori molto noti nei titoli in concorso, come Moe Dunford, Kate O’Toole, Martin McCann, Ian McElhinney, Pat Shortt, Stuart Graham”.
L’evento online IRISH FILM FESTA in short non vuole sostituire l’esperienza reale del festival, per il quale la presenza degli artisti irlandesi è sempre stata e resta imprescindibile. L’iniziativa nasce dal desiderio di continuare a offrire agli spettatori italiani, sia pure in forma ridotta, una finestra sul cinema irlandese contemporaneo e su uno dei suoi settori più vivaci, quello del cortometraggio.

 

Tra i titoli vi segnaliamo

Cynthia
Regia: Jack Hickey
Premiato come miglior cortometraggio drammatico al Galway Film Fleadh 2019: una cena tra amici che non si vedono da tempo fa emergere segreti e conflitti repressi. La protagonista è Clare Dunne, attrice teatrale e recente protagonista di Herself, il film diretto da Phyllida Lloyd di prossima distribuzione in Italia. Nel cast anche Moe Dunford, che il pubblico di IRISH FILM FESTA ha incontrato più volte nel corso degli anni

Ciúnas (Silence)
Regia: Tristan Heanue
Una grande interpretazione di Gary Lydon per mettere in scena con delicatezza il dramma di una famiglia che sta attraversando un momento difficile. Heanue, che è anche un attore, ha già presentato all’IRISH FILM FESTA altri due corti, Today nel 2017 e A Break in the Clouds nel 2018.

La Petite Mort
Regia: Micheal Smiley
Un uomo e una donna si incontrano per caso in un parco, ma le cose non sono ciò che sembrano.
Ironico esordio alla regia dell’attore Michael Smiley, già visto in Jawbone e The Lobster.

The Wiremen
Regia: Jessica Patterson
Negli anni Sessanta, per la prima volta l’elettricità arriva nell’Irlanda rurale. Una bambina di sei anni crede che una fatina sia entrata in casa sua con “la luce”, ma i tentativi della ragazza di catturarla, la portano a evocare suo malgrado creature sinistre e macabre, incredibilmente alte e magre, fatte di filo metallico, roba da incubo: i Wiremen.
Con deliziosi toni da fiaba, il film è doppiato da Ruth McCabe e Barry Ward.
Streets of Fury
Regia: Aidan McAteer
Max Punchface è interessato solo a due cose: calci e pugni. La sua vita prende una strana piega quando apre una porta al pacifico mondo di Sheepland…
Una divertente storia di amicizia e riscatto, raccontata con l’estetica dei videogiochi anni Ottanta. McAteer, ha già presentato all’IRISH FILM FESTA il corto Deadly nel 2015. Streets of Fury ha vinto il premio come Miglior Animazione al Galway Film Fleadh 2019.

IRISH FILM FESTA, creato e diretto da Susanna Pellis, nasce a Roma nel 2007; è prodotto dall’associazione culturale Archimedia ed è realizzato in collaborazione con Irish Film Institute; con il sostegno di Culture Ireland, Screen Ireland, Turismo Irlandese, e il patrocinio dell’Ambasciata d’Irlanda in Italia e delle Biblioteche di Roma.
L’edizione speciale online IRISH FILM FESTA in short, sempre sostenuta da Culture Ireland e dall’Ambasciata d’Irlanda in Italia, è realizzata anche con la collaborazione di Network Ireland Television.
Media partner dell’iniziativa è Film TV.
IRISH FILM FESTA è partner di IFI International, il programma dell’Irish Film Institute che promuove la diffusione del cinema irlandese presso il pubblico internazionale.
irishfilmfesta.org | #IRISHFILMFESTA

US – Ufficio Stampa

Alessandro Russo
alerusso@alerusso.it
mob: +39 349 3127219
Federico Biagioni

digital@us-ufficiostampa.it
mob: +39 320 7440489
Federica Aliano
mob: +39 393 943 5664
Via Giovanni Pierluigi
da Palestrina, 47
00193 – Roma, Italia

 

© 2020 US – Ufficio Stampa

 

IRISH FILM FESTA 2020 – SHORT FILM COMPETITION

 

LIVE ACTION

 

THE APPOINTMENT (Northern Ireland, 2019) – 16’27”

David Moody

prod. Louise Sinclair

with Ciaran Flynn, Geraldine McAlinden

Ian divide il suo tempo fra un lavoro senza prospettive nel magazzino e la cura della madre malata. Lo stress della vita di tutti i giorni, insieme alla malattia della madre, sta creando fra loro un dissidio che sembra insormontabile.

Ian splits his time between working his dead end warehouse job and taking care of his ailing mother. The stresses of everyday life, alongside Anna’s illness, have created a rift between the two that is seemingly insurmountable.

 

BREAK US  (Ireland, 2019) – 09’13”

Rioghnach Ní Ghrioghair

prod. Claire Mc Cabe

with Gavin Drea, Danielle Galligan, Noni Stapleton, Tristan Mc Connell

Mark e Sophie progettano di rapinare un ufficio postale, ma quando le cose vanno storte ciascuno scopre la propria vera natura…

Mark and Sophie plan to rob a post office but as things go awry, they each discover what they’re really made of…

 

CIÚNAS / SILENCE (Ireland, 2019) – 12’34”

Tristan Heanue

prod. Tristan Heanue

with Gary Lydon, Ally Ní Chairáin, Hazel Doupe

Una coppia si mette in viaggio nel pieno di una crisi famigliare.
A couple embark on a journey in the midst of a family crisis.

 

CYNTHIA (Ireland, 2019) – 17’34”

Jack Hickey

prod. Lara Hickey

with Clare Dunne, Moe Dunford, Peter Campion, Valerie O’Connor, Caoimhe O’Malley

Nel corso di una serata molto tesa, una cena fra vecchi amici prende una piega traumatica con l’emergere di ferite e rivelazioni. Il passato riaffiora, e Cynthia capisce che alcune cose non possono essere taciute.

A dinner party with old friends takes a shocking turn as wounds are exposed, revelations are made, and the past resurfaces. Over one tense evening, Cynthia learns that some things can never be unsaid.

 

FATHER FATHER (Northern Ireland, 2019) – 18’38”

Michael McDowell

prod. Damon Quinn

with Ian McElhinney, Martin McCann, Diona Doherty,

Padre James deve decidere che tipo di padre Dio desidera che lui sia.

Father James must decide what kind of a father God wants him to be.


THE GRASS CEILING (Ireland, 2029) – 14’53” / doc.

Iseult Howlett

prod. Frankie Fenton

Tre atlete di successo riflettono su come, nello sport di squadra, l’essere fisicamente coraggiose, dichiaratamente competitive e profondamente appassionate possa consentire la libertà di stare davvero bene con se stesse.

Three successful female athletes explore how being physically courageous, unapologetically competitive and deeply passionate in team sport can unlock a freedom to really occupy your own skin.

 

HALO (Ireland, 2019) – 16’14”

Michael-David McKernan

prod. Mícheál Fleming

with Michael-David McKernan, Toni O’Rourke, India Mullen, Patrick Flannery

Un tassista solitario prende una drastica iniziativa per proteggere un passeggero da una traumatica delusione.

A lonely taxi driver takes drastic action to protect a passenger from heartbreak.

 

MAYA (Ireland, 2019) – 16’37”

Sophia Tamburrini

prod. Jessie Fisk

with Pat Shortt, Hannah Mamalis

Un uomo che vive in un idilliaco simulacro di realtà  è costretto a fare ritorno a ciò da cui ha cercato disperatamente di fuggire.

A man living in an idyllic simulated world is forced to return to a life he sought desperately to escape.

 

PARTING GIFT (Northern Ireland, 2018) – 9’39”

Paul Kennedy

prod. Jason Forde

with Stuart Graham, Hayley McQuillan

Quando Polly incontra Neil, un senzatetto, fra loro si crea legame inaspettato.
When Polly meets homeless Neil, they spark up a strange relationship.

 

LA PETITE MORT (UK, 2019) – 6’25”

Michael Smiley

prod. Michael Smiley

with Tania Wade, Jonny Phillips

Due persone solitarie si incontrano in un parco. Hanno in comune molto di più di quel che credono.

Two lonely people meet in a park. They have more in common than they realise.

 

RUBY (Northern Ireland, 2019) – 19’36”

Michael Creagh

prod. Liam Creagh, Damon Quinn

Dan Gordon, Kate O’Toole

Len e Ruby festeggiano 40 anni di matrimonio. Negli anni, Lenny ha sempre fatto regali piuttosto bizzarri. Ruby spera che questa volta sia diversa e che lui stia organizzando qualcosa di “bello e normale”

Len and Ruby are celebrating their Ruby wedding anniversary. Len has a history of odd and outlandish gifts. Ruby hopes that this year will be  different and that he’ll arrange something “nice and normal”.  

 

THE VASECTOMY DOCTOR (Ireland, 2019) – 10’47” / doc.

Paul Webster

prod. Ronan Cassidy

Andrew Rynne, il primo medico irlandese a praticare la vasectomia, negli anni Ottanta sfidò il governo sulle controverse leggi contraccettive e nel 1990 sopravvisse all’attacco di un paziente armato di fucile.

Andrew Rynne, Ireland’s first vasectomy doctor, a man who took on the government over the controversial contraceptive laws of the 1980s and in 1990 survived being shot by a former vasectomy patient.

 

WAS THAT A YES? (Ireland, 2029) – 4’40”

Ray Mac Donnacha

prod. Kevin Ó Flatharta

with Dara Devaney, Sorcha Ní Chéide

Serata da dimenticare.
Date night disaster.

 

 

 

 

 

ANIMATION

 

ABE’S STORY (Ireland, 2019) – 12’21”

Adam H Stewart

prod. Eilish Kent

with the voices of Colin O’Donoghue, David Bamber, Owen Roe, Jonathan Ryan

Abe, un manager teatrale oberato di lavoro e sottostimato, si sforza per finire un romanzo horror che è convinto gli cambierà la vita.

Abe, an overworked and underappreciated theatre manager, struggles to finish a horror novel which he believes will change his destiny.

 

ARCHIE’S BAT (Ireland, 2029) – 2’25”

Shannon Egan

prod. Shannon Egan

A lonely boy is given the chance at friendship when his path crosses with an injured bat.

Un ragazzino solitario ha l’occasione di fare amicizia quando incontra un pipistrello ferito.

 

STREETS OF FURY (Ireland, 2019) – 4’59”

Aidan McAteer

prod. Aidan McAteer

A Max Punchface interessano solamente due cose: calci e pugni. La sua vita ha una svolta imprevista quando si affaccia sul pacifico mondo di  Sheepland…

Max Punchface is only interested in two things – kicking and punching. His life takes a strange twist when he opens a door to the peaceful world of Sheepland…

 

THEM (Germany, Ireland 2019) – 14’57”

Robin Lochmann

prod. Robin Lochmann, Mathias Schwerbrook

In un villaggio sperduto, dove vige il più assoluto conformismo,  un nuovo, autoproclamato leader cambia la vita a tutti.

In a forgotten village, where everyone is cut from the same cloth, a new, self-proclaimed leader arrives changing the local way of life.

 

THE WIREMEN (Ireland, 2018) – 9’44”

Jessica Patterson

prod. Dave Minogue, Richard Gordon

with the voices of Alisha Weir, Ruth McCabe, Barry Ward

Quando l’elettricità raggiunge per la prima volta l’Irlanda rurale, una bambina di 6 anni crede che, insieme alla luce, a casa sua sia arrivata una vera fata.

When electricity is first brought to rural Ireland, a six-year-old girl believes an actual faerie has entered her home with ‘the light’.

 

OUT OF COMPETITION

 

A CONCRETE SONG (Ireland, 2019) – 2’30”

Dave Tynan

prod. Dawn Mac Allister

A Concrete Song è una poesia originale di Oona Doherty, che ispirò la sua serie di esibizioni Hard to be Soft.

A Concrete Song is the original poem by Oona Doherty which inspired her Hard to be Soft performance series.

Autore: Redazionale

Condividi