Festival Mimesis: Arte, Scienza e Filosofia a Udine

, , , , , ,   

Festival Mimesis: Arte, Scienza e Filosofia a Udine

Al via a Udine la settima edizione del Festival Mimesis. Per quattro fine settimana consecutivi (22-25 ottobre | 30 ottobre-1 novembre | 5-8 novembre |13-14 novembre), i maggiori protagonisti del dibattito culturale italiano e internazionale animeranno un confronto interdisciplinare tra arte, scienza e filosofia. Il Festival Mimesis, manifestazione a cura dell’associazione “Territori delle idee” che dal 2015 porta a Udine il meglio della cultura umanistica e scientifica, si prefigge lo scopo di sviluppare un dialogo comune sui temi più urgenti della contemporaneità. Umberto Curi, Maurizio Ferraris, Luciano Floridi, Vito Mancuso, Giacomo Marramao, Silvano Tagliagambe, Salvatore Veca e gli ospiti internazionali Wlodek Goldkorn, Georges Didi-Huberman, Jean-Luc Nancy saranno soltanto alcuni dei nomi protagonisti del ricco programma di incontri previsti per questa settima edizione. Ispirato dalla riflessione sul progresso che Walter Benjamin sviluppò a partire dal capolavoro di Paul Klee Angelus novus, il tema scelto per quest’anno è “Immagine e storia”. “L’angelo della storia – scrive Benjamin – deve avere questo aspetto. Ha il viso rivolto al passato. Dove ci appare una catena di eventi, egli vede una sola catastrofe, che accumula senza tregua rovine su rovine e le rovescia ai suoi piedi”. Le scienze umane sono ancora capaci di creare immagini del futuro a partire dal passato? E quale ruolo possono occupare in tale quadro le discipline scientifiche? Questi e molti altri spunti di riflessione saranno al centro dei numerosi appuntamenti che avranno luogo tra Udine e altri luoghi significativi del territorio friulano. All’interno del Festival Mimesis, si terrà per il secondo anno la cerimonia di premiazione del Premio Udine Filosofia, un’iniziativa a cura di Luca Taddio, in collaborazione con la casa editrice Mimesis Edizioni e “Territori delle idee”, che si propone di ribadire la centralità della riflessione filosofica come veicolo di scambio culturale e di confronto tra i popoli. La cerimonia avrà luogo sabato 24 ottobre al Castello di Udine e vedrà le premiazioni di Georges Didi-Huberman (premio Internazionale) e Luciano Floridi (premio Miglior Libro). La novità di questa edizione è rappresentata dalla rassegna “eLit – Letterature plurali”, un focus sulle voci emergenti della nuova Europa. I vincitori del Premio Letterario Europeo presenteranno in anteprima italiana le nuove uscite della collana di narrativa straniera eLit (Mimesis Edizioni), affiancati da critici letterari di spicco e dai traduttori delle opere, figure centrali della filiera editoriale a cui il progetto eLit intende restituire il giusto rilievo. Giovedì 5 novembre concluderà la rassegna un incontro dal titolo “Il tempo dell’inquietudine” con gli interventi di Jean-Luc Nancy, Wlodek Goldkorn e Federico Ferrari.

L’accesso agli eventi è libero e aperto a tutti, previa prenotazione online obbligatoria sul sito www.mimesisfestival.it. Per consultare il programma completo: www.mimesisfestival.it

Autore: Redazionale

Condividi