Nastri d’argento 2020: ‘Pinocchio’ e ‘Favolacce’ i più premiati

, ,   

Nastri d’argento 2020: ‘Pinocchio’ e ‘Favolacce’ i più premiati

@ Simona Almerini (07-07-2020)

‘Pinocchio’ di Matteo Garrone

La notte del 6 luglio c’è stata la premiazione dei Nastri d’Argento, il più antico premio cinematografico italiano (dal 1946) assegnato dal Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani. La manifestazione di quest’anno, segnata dal covid-19, non si è svolta nella consueta e suggestiva cornice del Teatro Greco di Taormina ma in quella più comoda (e modesta) del Museo MAXXI di Roma. A presentare, come l’anno scorso, Anna Ferzetti accompagnata da Laura Delli Colli, la presidente del SNGCI. La cerimonia si è aperta con le note di C’era una volta il west, omaggio al maestro Ennio Morricone, morto ieri a 91 anni.
Il film protagonista dei Nastri d’Argento 2020 è stato sicuramente Pinocchio di Matteo Garrone, che ha vinto 6 premi: regia, attore non protagonista (Benigni), scenografia, montaggio, sonoro e costumi.
Un altro titolo importante è stato Favolacce dei gemelli Damiano e Fabio D’Innocenzo, che si erano già fatti notare due anni fa per La terra dell’abbastanza.
Il film ha vinto 5 premi: film, produttore, sceneggiatura, fotografia e costumi.
Altri premi da ricordare: Valeria Golino che ha vinto come miglior attrice non protagonista per Ritratto della giovane in fiamme e 5 è il numero perfetto, Pierfrancesco Favino che ha vinto per Hammamet come miglior attore protagonista e Jasmine Trinca come miglior attrice protagonista per La dea fortuna. Il film di Ferzan Ozpetek ha ricevuto altri due premi per la colonna sonora e la canzone originale (Che vita meravigliosa di Diodato). Uno dei momenti più emozionanti della serata è stata l’ esibizione di Brunori sas, che ha vinto per la migliore colonna sonora di Odio l’estate.

Autore: Simona Almerini

Condividi