VII edizione DOMINIO PUBBLICO | ‘Fuori Fuoco’, dal 24 luglio al 2 agosto 2020 al Teatro India e Spazio Rossellini 

  

VII edizione DOMINIO PUBBLICO 

Fuori Fuoco

Dal 24 luglio al 2 agosto 2020 al Teatro India e Spazio Rossellini 

Dominio Pubblico_La Città agli Under 25, il festival interamente dedicato alla creatività dei più giovani, giunge alla sua settima edizioneper due weekend consecutivi, dal 24 luglio al 2 agosto 2020, al Teatro India – Teatro di Roma ed eccezionalmente allo Spazio Rossellini. 

Dopo il successo registrato nella precedente edizione con oltre 5000 spettatori, anche quest’anno la manifestazione offre più di 30 eventi: 7 spettacoli di teatro, 6 di danza, 6 eventi di musica dal vivo, 2 spettacoli di circo, esposizioni einstallazioni di artisti visivi, 6 proiezioni di cortometraggi, 3 performance.

Dominio Pubblico sarà uno tra i primi festival in Italia e nella Capitale a ripartire dopo il lockdown, offrendo un evento culturale pubblico,sperimentando nuovi modi per accogliere gli artisti, gli operatori e gli spettatori. 

Il progetto che si dimostra, anno dopo anno, essere il più significativo evento italiano focalizzato sulla creatività di artisti con meno di 25 anni, nato tra le pareti del teatro Argot Studio e del teatro dell’Orologio, ha tra i suoi principali obiettivi quello di configurarsi come un percorso di audience developementpensato per un gruppo di giovani spettatori attivi, anche loro under 25, chiamati non solo a selezionare e programmare tutti gli eventi presenti all’interno del festival, ma anche a occuparsi di ogni singolo aspetto della sua organizzazione.

Lo spirito del progetto, quello di sperimentare nuovi linguaggi, quest’anno si concretizza in un festival ibridoin cuigli artisti scelti si sono resi disponibili da subito a riadattare i loro spettacoli per non perdere l’occasione ad andare in scena, pur con modalità differenti dettate dalle disposizioni anti Covid-19.

Come sottolinea Tiziano Panici, direttore artistico:Lanuova direzione artistica composta da 20 membri tra ragazzi e ragazze, così come tutta la settima edizione dell’eventoè stata però messa a dura prova da quello che il mondo intero sta vivendo da circa tre mesi. La pandemia globale ha inevitabilmente cambiato il modo di vivere di ciascuno di noi. Il mondo dello spettacolo ha subìto una fortissima battuta d’arresto che ha portato tanti rappresentanti della categoria a chiedere alle istituzioni di discutere su come poter ricominciare, su come poter riattivare il mondo artistico, adesso congelato, che non deve essere considerato meno importante degli altri perché costituisce un fondamentale alleato per potersi riprendere da questo stato di impasse”.

Grazie alla storica collaborazione con il Teatro di Roma, Dominio Pubblico prenderà vita negli spazi esterni del Teatro India con il teatro, le performance, la musica dal vivo, le mostre e le installazioni. Lo Spazio Rossellini, nuovo Polo Culturale Multidisciplinare della Regione Lazio, ospiterà gli eventi di danza e teatro fisico che non potranno essere fruiti in presenza (se non per un limitatissimo numero di spettatori, 40) ma che verranno trasmessi in live streaming, su DPlay, sulla pagina Facebook di Dominio Pubblico. (www.facebook.com/dominio.teatro).

Spazio anche al circo con Bigup e la Compagnia Can Bagnato, che animeranno l’area esterna del Teatro India con due eventi buskers, e alle arti visive con l’esposizione Fuori Fuoco – collective exibition, realizzata in collaborazione con UP – Urban Prospective Factory, allestita presso lo spazio esterno del Teatro India e visitabile gratuitamente nei giorni e negli orari di programmazione del festival. E ancora, la sezione Nuovo cinema under 25, che propone una rassegna di corti e documentari grazie alla fertile collaborazione portata avanti con Girogirocorto Film Festival e Le giornate di Cinema Queer,in programmazione dal 27 al 30 luglio inlive streaming su DPlay.

Oltre a essere stato riconosciuto dal MIBAC come una delle 20 realtà meritevoli di finanziamento nel capitolo Promozione/Formazione del pubblico, il progetto, anno dopo anno, ha ampliato sempre di più i suoi orizzonti, consolidando numerose collaborazioni con importanti network teatrali, partner nazionali e internazionali che consentono agli artisti di entrare a far parte di un circuito sempre più stimolante. Dominio Pubblico, infatti, è stato promotore di una rete nazionale, il network RisoИanze, composta dalle direzioni artistiche under 30 del Festival 20 30 di Bologna e del premio Direction Under 30 del Teatro Sociale di Gualtieri con il preciso obiettivo della diffusione e della tutela delle giovani realtà italiane.

Questa settima edizione vede il coinvolgimento di KRAYON, uno dei più noti pixel artist italiani. Il tema dell’incerto, dello sfuocato, dell’indeterminato è stato ripreso dall’artista che ha realizzato l’immagine grafica del tutto innovativa, incentrando il suo lavoro sul tema del Fuori Fuoco, claim di Dominio Pubblico 2020. Come spiega l’artista “la generazione degli under 25, che da anni convive con un senso di incertezza sul futuro, è oggi, inevitabilmente, ancora più fragile e ulteriormente smarrita. Nell’immaginare come possa essere interpretato un nuovo evento mi sono posto nei panni di uno spettatore di fronte a un canale disturbato, dove il flusso di dati si muove a velocità diverse e in alcuni casi mantiene un’impressione dell’immagine precedente, in altri crea un rumore visivo di sottofondo.

La realtà di Dominio Pubblico, che la Regione Lazio ha da poco deciso di finanziare anche per il triennio 2020-2022, si conferma, anno dopo anno, una fucina di creatività e possibilità per giovani artisti di tutte le discipline che, con la loro Arte, soprattutto quest’anno, riusciranno con il massimo impegno a resistere a questa situazione, ripartendo più forti di prima consapevoli del loro futuro Fuori Fuoco.

………………………………………………………

Istruzioni per l’acquisto dei biglietti: è fortemente consigliato pre-acquistare il biglietto online su vivaticket.it (diritti di commissione 10%). È possibile acquistare i biglietti presso il botteghino il giorno stesso degli spettacoli, qualora vi sia disponibilità di posti invenduti. La biglietteria apre 2 ora prima dell’inizio dello spettacolo. Per assistere agli spettacoli, se muniti già di biglietto, è consigliato arrivare almeno 30 minuti in anticipo. L’ingresso agli spettacoli seguirà tutte le procedure derivanti dalle normative del Protocollo di sicurezza anti contagio Covid-19.Tutti gli spettacoli al Teatro India si terranno nell’arena esterna.

Per assistere agli spettacoli dal vivo allo Spazio Rossellini (40 posti disponibili) è possibile prenotarsi su https://www.eventbrite.it/ fino a esaurimento posti. Tutti gli eventi saranno anche trasmessi in streaming. Per maggiori informazioni seguire le pagine social di Dominio Pubblico.

INFO E PRENOTAZIONI

Biglietto unico giornaliero 5 euro

www.dominiopubblicoteatro.it|info@dominiopubblicoteatro.it |

 

Ufficio stampa Dominio Pubblico

Fabiana Manuelli | fabianamanuelli@gmail.com

con Diletta Maurizi | dilettamaurizi@gmail.com

 

Ufficio stampa Teatro di Roma
Amelia Realino | ufficiostampa@teatrodiroma.net

 

 

 

 

 

 

 

Tanto ampio resta ancora il pubblico da formare e coinvolgere.

Oggi, ancor più, in questa situazione di trasformazione, ritorni e ripartenze, sentiamo che la nostra azione debba orientarsi e condurci verso una nuova idea di Teatro Pubblico.

Un teatro che guarda al futuro migliore, fatto di spettatori e artisti giovani e di talento.

È condividendo questa visione, pubblica e istituzionale, che torniamo ad accogliere e sostenere negli spazi del Teatro India, per il quinto anno, Dominio Pubblico, un progetto a cui teniamo in modo speciale e in cui crediamo profondamente.

Fra i casi più esemplari di audience development, ovvero di formazione e costruzione di un nuovo pubblico, e di sostegno agli artisti emergenti, offrendo loro prime occasioni di visibilità e condivisione.

Lo hanno inventato Tiziano Panici, Fabio Morgan e Luca Ricci, per ogni edizione al servizio di giovani sotto i 25 anni, impegnati a ricoprire i panni di direttori artistici e operativi, accanto ad altrettanti talenti delle ultime generazioni e nutrite schiere di spettatori di domani.

Tutti giovani e giovanissimi abitanti, in piena libertà d’invenzione e sperimentazione, di una città/scena come quella del Teatro India. Un bel modo per ricominciare a immaginare e costruire un futuro migliore, come operatori culturali, artisti e spettatori.

È con questo saluto che voglio augurare il meglio ai ragazzi e alle ragazze che, anche quest’anno, renderanno vinta la scommessa di tenere viva la curiosità verso il nuovo e di perseverare nell’arte, senza la quale non esistono comunità autentiche né libertà creative.

Un grazie sincero sin da ora al gruppo di giovani – artisti, organizzatori, operatori, tecnici e spettatori – che lavoreranno, con passione e voglia di fare, a questa settima edizione, che siamo certi aprirà ancora una volta altri sguardi su nuovi orizzonti, forse oltrepassandoli.

 

 

 

 

 

 

 

 

Emanuele Bevilacqua_Presidente Teatro di Roma – Teatro Nazionale

Autore: Redazionale

Condividi