Teatro Masini di Faenza, Estate 2020 | Lunedì 13 luglio ore 21.15 ‘Hansel e Gretel’ di Roberto Anglisani e Liliana Letterese

  

COMUNE DI FAENZA         UNIONE DELLA ROMAGNA FAENTINA        REGIONE EMILIA-ROMAGNA

 

       Mi.B.A.C.T.                                                           ACCADEMIA PERDUTA/ROMAGNA TEATRI

Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo                                                          Centro di Produzione Teatrale

TEATRO MASINI

ESTATE 2020

Teatro Ragazzi nella Molinella

 

Lunedì 13 luglio 2020 – ore 21.15

ACCADEMIA PERDUTA / IL BAULE VOLANTE

Hansel e Gretel

di Roberto Anglisani e Liliana Letterese

con Liliana Letterese e Andrea Lugli

regia Roberto Anglisani

Una fiaba antica, antichissima e pur sempre affascinante e coinvolgente: con Hansel e Gretel della compagnia Il Baule Volante si inaugurano gli spettacoli dell’edizione 2020 della storica rassegna Teatro Ragazzi nella Molinella a Faenza. Lo spettacolo, prodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri, è scritto dal regista Roberto Anglisani e Liliana Letterese, quest’ultima anche interprete insieme ad Andrea Lugli, e andrà in scena lunedì 13 luglio alle ore 21,15.

Una casa nel bosco, una famiglia in difficoltà. Due bambini, soli, di fronte alla durezza del mondo e al buio del bosco sono i protagonisti di questa fiaba classica, sempre urgente da raccontare, da vivere e da affrontare.

Perché ci può accadere di perderci nel bosco? Perché le persone più care, di cui più ci fidiamo possono arrivare ad abbandonarci? Perché possiamo fare pessimi incontri e andare incontro a gravi pericoli quando siamo soli e lontani da casa? E come fare per affrontare le più grandi paure che si annidano nel profondo del nostro cuore?

Hansel e Gretel vengono abbandonati a loro stessi nel folto di un bosco scuro e pericoloso e non arriverà una fata buona o un oggetto magico a salvarli, dovranno cavarsela da soli. Ma soli non sono veramente: sono insieme, si stringono la mano, si aiutano, si fanno coraggio… e coraggiosamente andranno incontro al loro destino… 

Hansel e Gretel si avvale, in primo luogo, della tecnica del teatro di narrazione, con l’effetto di giungere al cuore dello spettatore in maniera diretta ed intensa. Ma la peculiarità di questa tecnica narrativa a due voci è costituita dal fondersi e dal sovrapporsi della parola con il movimento del corpo nello spazio, movimenti dall’inattesa eloquenza che completano ed approfondiscono le percezioni del pubblico, nel tentativo di carpire i significati più reconditi della storia, avvalendosi di oggetti e costumi minimalisti che lasciano, appunto, alla voce e al movimento l’incarico di richiamare alla mente pensieri ed emozioni forti.

Biglietti: 4 euro (bambini e adulti; gratuito per bambini 0-3 anni)

Si consiglia l’acquisto online sul sito www.vivaticket.it. Eventuali ultimi posti disponibili saranno venduti in loco nella sera di spettacolo a partire dalle ore 20,45. La biglietteria aprirà alle ore 20,15.

Lo spettacolo andrà in scena – sia per il pubblico che per l’Artista – nel rispetto delle normative per la sicurezza in vigore. I posti saranno assegnati dall’organizzatore.

Info: 0546 21306 – www.accademiaperduta.it

Autore: Redazionale

Condividi