In collaborazione con il Teatro della Cooperativa, l’Elfo di Milano pubblica online – venerdì 24 e sabato 25 aprile – lo spettacolo di Renato Sarti interpretato da Bebo Storti, MAI MORTI

  

Teatro dell’Elfo: 25 aprile 2020

Online il video di Mai Morti

testo e regia Renato Sarti
con Bebo Storti
produzione Teatro della Cooperativa

 

 

Il Teatro dell’Elfo aderisce alle celebrazioni del 75º anniversario della Liberazione rilanciando sul proprio sito e sui videowall di corso Buenos Aires  l’iniziativa dell’ANPI – 25 aprile #bellaciaoinognicasa – con l’invito a cantare Bella ciao, domani alle ore 15.00.

Inoltre, in collaborazione con il Teatro della Cooperativa, l’Elfo pubblica online – venerdì 24 e sabato 25 aprile – lo spettacolo di Renato Sarti interpretato da Bebo Storti, MAI MORTI.  Per ripercorrere, attraverso i racconti di un uomo “mai pentito”, episodi della nostra storia e per far riflettere, in modo diretto e crudo, su quanto, in Italia, il razzismo, il nazionalismo e la xenofobia siano ancora difficili da estirpare.

Lo spettacolo di Sarti è stato rappresentato per la prima volta alla Maratona di Milano nel luglio 2000; prodotto poi da Teatro dell’Elfo ha avuto lunghe tournée, nel 2004 è andato in scena al Piccolo Teatro e nella scorsa stagione all’Elfo Puccini. In questa settimana di aprile doveva essere ripreso al Teatro Out Off che ha scelto di proporlo comunque online. In un’ideale staffetta tra teatri l’Elfo lo rilancia anche sul suo sito.

Mai Morti era il nome di uno dei più terribili battaglioni della Decima Mas. Renato Sarti, drammaturgo e autore da sempre impegnato sui temi della memoria storica, ha voluto ripercorrere, attraverso i racconti di un uomo “mai pentito”, episodi della nostra storia ampiamente documentati, per far riflettere e per non dimenticare. Bebo Storti dà voce e corpo a un nostalgico delle “belle imprese” del ventennio fascista, oggi impegnato in prima persona a difesa dell’ordine pubblico, contro viados, extracomunitari, zingari e drogati.

SE VUOI SOSTENERE IL TEATRO DELL’ELFO, DONA SUBITO CON ART BONUS E RECUPERI IL 65% DEL TUO CONTRIBUTO

Autore: Redazionale

Condividi