Giovedì 9 aprile Fabrizio Gifuni con ‘Teatro’ di Gadda e Monica Demuru con i versi di Anedda _ sui social del Teatro di Roma

  

#TdRonline

il Teatro di Roma va in scena sul web

Giovedì 9 APRILE su tutti i canali social del Teatro di Roma
un doppio appuntamento con la parola letta e declamata:

 

dalla scrittura gaddiana capace di farsi teatro per voce di Fabrizio Gifuni

ai versi poetici di Antonella Anedda per voce di Monica Demuru

#TdRonline continua a scandire le giornate con una programmazione settimanale sempre variegata e disseminata di letture, proposte, interviste, racconti e Radio India in streaming tutti i giorni, offerta attraverso un palinsesto di iniziative online fruibili su tutti i canali social del Teatro di Roma (Facebook, Instagram e YouTube). Giovedì 9 aprile è in programma un doppio appuntamento virtuale con la parola letta e declamata, dalla scrittura gaddiana capace di farsi teatro ai versi delle Historiae della poetessa Anedda.

Inizia (alle ore 12) Fabrizio Gifuni che legge Teatro di Carlo Emilio Gadda, un delizioso spaccato di vita milanese incluso nella raccolta del 1931 La madonna dei filosofi. Scritto qualche anno prima, nel 1927, è la descrizione minuta e, proprio per questo, stralunata di una serata in cui l’ingegnere va a vedere il “melodramma”. Gadda, che non ha mai scritto per la scena, comincia il suo prezioso percorso di narratore nella sala buia di un teatro. Fabrizio Gifuni, che ha colto l’intima teatralità della scrittura di Gadda, trasportata mirabilmente in scena in uno dei suoi spettacoli più apprezzati, torna alla prosa dell’ingegnere per accompagnarci in questi tempi incerti e sospesi.

Monica Demuru (alle ore 16) continua ad incantarci con la parola poetica del ciclo di lettura dedicato ai versi delle Historiae della poetessa Antonella Anedda, una raccolta di paesaggi e destini, collettivi e individuali, tra disordine, crudeltà e inganni, che traghettano la storia, il senso di comunità e delle sue relazioni, sempre sul punto di disgregarsi.

Mentre, Radio India è live tutti i giorni, dalle ore 17 alle 20, in diretta streaming su www.spreaker.com e in podcast anche su spotify e tutti i canali social del Teatro di Roma. Come di consueto, apre il pomeriggio di programmazione (alle ore 17) la rubrica 4:33 di Muta Imago, che propone a un gruppo di persone la registrazione audio del brano di John Cage, ogni ascolto è introdotto da un frammento di Silenzio di Cage; prosegue Michele Di Stefano con Record (dalle 17.10), una playlist di interviste ad artisti ipotizzando che l’uscita di un nuovo disco: l’intervistato della settimana è Luigi De Angelis che racconta il processo di creazione, la scelta della copertina, la scaletta dei brani; Industria Indipendente ci porta Dentro la Kamera speculativa (dalle 18.10), con contributi artistici, paesaggi sonori e testi in musica-live; inoltre selezioni musicali a cura di Bunny Dakota (dalle ore19.30).

Autore: Redazionale

Condividi