‘Felliniana – Ferretti sogna Fellini’, per i 100 anni la mostra-installazione permanente dedicata al maestro dal suo scenografo

, ,   

‘Felliniana – Ferretti sogna Fellini’, per i 100 anni la mostra-installazione permanente dedicata al maestro dal suo scenografo

@ Simona Almerini (01-02-2020)

Felliniana – Foto Andrea Martella

Roma – Cinecittà festeggia i 100 anni della nascita di Federico Fellini con una mostra permanente all’interno della Palazzina Fellini. L’opera è stata ideata da Dante Ferretti, scenografo premio Oscar, che ha realizzato con Fellini sei film e Francesca Lo Schiavo, scenografa e set decorator anche lei premio Oscar, che da anni ha un sodalizio personale e professionale con Ferretti.

La mostra è strutturata in tre spazi che incarnano altrettanti luoghi simbolici importanti per il Maestro. Come hanno sottolineato più volte Ferretti e Lo Schiavo, non rappresentano i set dei film ma ricordi che li legano personalmente a Fellini. Per esempio nella sala centrale si trova una Fiat 125 sulla quale spesso viaggiavano Ferretti e il regista, da piazza del Popolo a Cinecittà e dentro la quale avevano le conversazioni più assurde, spesso riguardanti i sogni. Oltre all’automobile sono presenti anche due manichini che ricostruiscono in modo quasi perfetto i due artisti. In un’altra sala è stato invece ricreato il bordello-lunapark dove è ambientato La città delle donne. Qui si trova il manichino di Marcello Mastroianni e di alcune attrici presenti nel film. L’aria fumosa che si respira, la musica e le voci che si ascoltano, trasportano inaspettatamente nell’universo felliniano, tanto da commuoversi. L’ultimo spazio ricrea il “Fulgor”, il mitico cinema riminese nel quale Fellini andava da bambino e che nel 2017 è stato ricostruito da Dante Ferretti.

Felliniana – Foto Andrea Martella

La mostra è stata possibile grazie alle sinergie di varie professionalità che lavorano all’interno di Cinecittà: oltre al gruppo di lavoro di Ferretti e Lo Schiavo anche il reparto di costumi di Anna Lombardi, l’attrezzeria scenica E. Rancati e gli scultori di Makinarium, che lavorano nel reparto effetti speciali e che hanno creato i manichini (ricordiamo che tra le loro collaborazioni vantano quella con Matteo Garrone per Il racconto dei racconti).

La mostra, che costituisce un percorso espositivo permanente, rientra nel percorso di Cinecittà si Mostra che include anche il Museo del Cinema di Cinecittà, ed è visibile tutti i giorni.

Autore: Simona Almerini

Condividi