‘Underwater’, Kristen Stewart nelle profondità marine per una variazione sul tema di ‘Alien’

  

Underwater, Kristen Stewart nelle profondità marine per una variazione sul tema di Alien, dal 30 gennaio al cinema

Kristen Stewart in ‘Underwater’

Anziché sull’astronave Nostromo, di ritorno dal pianeta Thedus, ci troviamo in un laboratorio situato 7 miglia sotto la superficie del mare, ma la sostanza non cambia molto. Prodotto da 20th Century Fox e diretto da William Eubank (Love, The Signal), esce in Italia Underwater, sci-fi in cui si avvertono echi di Alien persino nei liquidi ignoti che gocciolano dalle strutture interne. La pellicola segue le tracce psicologiche di un gruppo di ricercatori incaricati di effettuare alcuni esperimenti sul fondo dell’Oceano. Un terremoto improvviso, causato da creature misteriose, è l’inizio di una vicenda che li porterà a scoprire qualcosa d’inaspettato e terribile.

Incipit molto frequentato, ma non per questo meno intrigante, quello di una minaccia imprecisata che cinge d’assedio un nucleo di persone dentro uno spazio chiuso. Ecco in che termini Kristen Stewart, protagonista e valore aggiunto del film, descrive lo sviluppo narrativo:

Si tratta di una cupa meditazione sull’isolamento. Underwater è un survival movie complesso, in cui l’assenza di familiarità fra i vari personaggi dà origine alla formazione di strani rapporti e a dialoghi attraverso i quali viene cautamente sondata la visione esistenziale di ciascuno. Questo elemento lo rende persino più inquietante della storia di base, che invece analizza la volontà umana di distruggere delle entità che andrebbero lasciate al proprio stato naturale.

L’uscita di Underwater è prevista nelle nostre sale per il 30 gennaio. Nel cast, oltre alla Stewart, troviamo T.J. Miller, Vincent Cassel, John Gallagher Jr., Jessica Henwick, Mamoudou Athie e Gunner Wright.

Autore: Redazionale

Condividi