Addio a Donatella Ceccarello, attrice di lungo corso (attiva con Strehler, Visconti, Enriquez, Squarzina)

  

 

Addio a Donatella Ceccarello

Morta ieri a Roma, dopo lunga malattia.

°°°

L’attrice, nata a Belluno nel 1937, era volto noto dell’eccellenza teatro italiano, grande interprete goldoniana e shakesperiana. Entrata nel professionismo nel 1962, la Ceccarello ha lavorato nei principali teatri stabili italiani, diretta dai più importanti registi: da Giorgio Strehler al Piccolo di Milano, a Luchino Visconti al Teatro Stabile di Roma, in occasione della sua inaugurazione, con “Il Giardino dei Ciliegi” di Checov, da Luigi Squarzina a Sandro Sequi, e ancora Edgardo Siroli, Alfredo Arias, Benno Besson, Marco Bernardi, Franco Enriquez.

Ha lavorato al fianco di Mariangela Melato e Valeria Moriconi, e con Maurizio Scaparro è stata la Regina nel “Riccardo II” e la Siora Marta nelle “Ultime Sere di Carnevale” di Carlo Goldoni.

Da Luchino Visconti, che la volle al suo fianco, Donatella Ceccarello apprese la cura della parola e imparò a difendere uno stile naturale, che diventò il suo tratto distintivo.

Per la televisione diede corpo e voce a molti personaggi: la popolana, la regina, la donna borghese, la serva, la infermiera, la madre, la balia.

Ha scritto diversi lavori teatrali portati in scena con la sua stessa regia.

 

 

Autore: Redazionale

Condividi