‘Tutti i ricordi di Claire’, con Catherine Deneuve, dal 21 novembre al cinema distribuito da Movies Inspired

  

‘Tutti i ricordi di Claire’, con Catherine Deneuve, dal 21 novembre al cinema distribuito da Movies Inspired

Diretto da Julie Bertucelli e sceneggiato dallo stessa con Sophie Fillières, Tutti i ricordi di Claire racconta la storia di Claire, una donna non più giovane che a Verderonne, un piccolo villaggio delll’Oise, il primo giorno d’estate si risveglia convinta che sia anche l’ultimo della sua esistenza. Decide quindi di svuotare la sua abitazione e di svendere tutto sul prato di casa, dalle lampade Tiffany all’orologio a pendolo da collezione. Mentre curiosi e vicini si accaparrano per qualche spicciolo gli oggetti in cui risuona l’eco della vita tragica e luminosa di Claire, la figlia Marie torna dopo vent’anni…

Tutti i ricordi di Claire è l’adattamento del romanzo Il cassetto dei ricordi segreti di Lynda Rutledge. A spiegare le ragioni dell’adattamento è la stessa regista: “Amo collezionare oggetti antichi. Sto male di fronte a un appartamento troppo vuoto e impazzisco per i mercatini delle pulci. Le persone che vendono oggetti usati non sanno che vendendo i loro beni si mettono a nudo: ogni oggetto rappresenta una porta aperta sulla loro storia. La storia tratta di temi a me molto familiari: complesse relazioni tra madre e figlia, morti che continuano a perseguitarci, oggetti e mobili che segnano l’esistenza e fungono da memoria sostitutiva, bugie, segreti e non detti a fin di bene…

La mia passione per gli oggetti ha alle spalle una lunga tradizione: le case in cui ho vissuto da bambina erano piena di souvenir di viaggi, cimeli di famiglia, reperti e oggetti da collezione. Ognuno di esso era il simbolo, la metafora di qualcosa a cui si era rimasti attaccati e dalla quale risultava a tutti difficile separarsi. Nonostante tutte le critiche che si possono fare a un comportamento quasi patologico, accumulare oggetti permette di tuffarsi nei ricordi e, con il passare degli anni, rovistare tra i demoni che ci si è lasciati alle spalle. In psicoanalisi, si sostiene che si collezionano oggetti per sentirsi vivi e respingere la morte: l’accumulazione diventa quindi il frutto delle incongrue esperienze della nostra vita. Per Claire vendere tutto è un atto folle: significa liberarsi di ciò che le ha permesso di resistere alle dure prove che la vita le ha riservato. Accettare che gli oggetti che ha comprato e su cui ha investito molto emotivamente vadano ad altri (non li vende a caro prezzo ma quasi li regala) e le sopravvivano significa in primo luogo accettare di morire e fare i conti con la propria storia. Gli oggetti rappresentano uno scudo per una come lei che ha vissuto fuori dal mondo e senza regole, e che non è stata mai particolarmente tenera con chi le stava accanto, a cominciare dalla figlia. Vendere tutto vuol dire anche riconoscere i propri difetti o eccessi, far pace con i propri errori e riconciliarsi con la figlia: in una sola parola, liberarsi di quel passato che, a causa dell’Alzheimer, ricorda a modo suo”.

Titolo: Tutti i ricordi di Claire

Titolo Originale: La dernière folie de Claire Darling

Anno: 2018

Nazione: Francia

Genere: Drammatico

Regia: Julie Bertuccelli

Sceneggiatura: Julie Bertuccelli, Sophie Fillières

Cast: Catherine Deneuve, Chiara Mastroianni, Alice Taglioni

Durata minuti: 94

Data Uscita Italia: 21/11/2019

Distribuzione: Movies Inspired

Autore: Redazionale

Condividi