Associazione Nazionale Critici di Teatro. A Renato Carpentieri il riconoscimento intitolato a Paolo Emilio Poesio

  

Associazione Nazionale

Critici di Teatro -Premi 2019

°°°

All’attore e regista Renato

Carpentieri andrà il “Premio Anct/Paolo Emilio Poesio 2019”,

riconoscimento (intitolato al caro  maestro e saggista toscano)

che l’Associazione Nazionale dei Critici di

Teatro assegna ogni anno come riconoscimento “alla carriera”.

Il premio consegnato dal presidente dell’Associazione, Giulio Baffi,

nel corso di una manifestazione che sabato 16 novembre, alle 17,

si svolgerà, con l’egida della Fondazione Teatro Metastasio, nel

Teatro Magnolfi di Prato.

 

Il Premio dell’Anct vuole riconoscere e sottolineare

“il lungo lavoro che Renato Carpentieri ha svolto nel

teatro italiano fin dagli anni degli studi universitari alla

Facoltà di Architettura di Napoli”. Esponente di “formazioni

storiche della ricerca e della promozione dei linguaggi del

teatro (Gruppo Nuova Cultura, Teatro dei Mutamenti, Libera Scena

Ensemble, Teatri Uniti), Renato Carpentieri ha dedicato

attenzione e lavoro anche a importanti progetti cinematografici

e televisivi”.

 

I Premi Anct sono assegnati ogni anno dai soci attraverso un

doppio giro di segnalazioni e selezione e scelti tra iniziative,

spettacoli, protagonisti, senza corrispondere a precise

categorie, ma segnalando personaggi ed eventi teatrali che hanno

segnato la stagione appena trascorsa. Premiati anche Simona

Bertozzi per il teatro-danza e l’operatore Alessandro Martinez

ideatore, promotore ed organizzatore del “Premio Europa per il

Teatro”.

 

Altri Premi Anct saranno consegnati al regista Davide Iodice di

cui di recente è andato in scena a Napoli lo spettacolo “La

luna”, terzo momento della sua “Trilogia del ricordo”,

all’attrice Laura Marinoni per le sue interpretazioni in “Elena”

di Euripide, “John Gabriel Borkmann” di Ibsen e “I promessi

sposi alla prova” di Testori, agli spettacoli “Il nemico del

popolo” di Ibsen, con la regia di Massimo Popolizio, e “La

classe” di Fabiana Iacozzilli. Riconoscimenti anche alla

drammaturga Letizia Russo per la complessità del suo originale

lavoro di scrittura, alla regista Lisa Ferlazzo Natoli per lo

spettacolo “When the rain stops falling”, alle compagnie Mana

Chuma Teatro, Rete Latitudini e Controcanto Collettivo per il

loro complesso ed articolato lavoro di ricerca e proposta

teatrale.

 

Il Premio Hystrio-Anct assegnato dalla omonima rivista sarà

consegnato al fotografo di scena Luca Del Pia nel corso della

manifestazione, insieme, come di consueto, al Premio della

Rivista “Catarsi, Teatri delle diversità” che sarà consegnato a

Ludovica Andò e Compagnia AdDentro composta da detenuti del

carcere di Civitavecchia. (ansa-spettacoli)

 

Autore: Redazionale

Condividi