Nasce Arcipelago Sicilia: un Osservatorio per i festival

  

Nasce Arcipelago Sicilia: un Osservatorio per i festival

Il prossimo Venerdì 13 Settembre, dalle ore 14,30, nell’ambito del Codex Festival di Noto (ex Cantina sperimentale), si svolgerà un incontro per la costituzione di Arcipelago – Osservatorio per i Festival della Scena Contemporanea in Sicilia, una rete informale che intende mappare e fare entrare in relazione le manifestazioni che, in varie parti dell’isola, si offrono come spazio di programmazione aperto alla scena contemporanea e ai linguaggi performativi. Titolo dell’incontro è: “Isolani ma non isolati: una rete per i festival in Sicilia. Fotografare il sistema per razionalizzare gli interventi”. Obiettivo principale dell’osservatorio è quello di riflettere insieme sulle diverse forme della creazione contemporanea e sulla necessità di costituire un network, indispensabile per potenziare le energie del territorio. Oltre che a favorire uno sguardo reciproco di attenzione e conoscenza, la mappatura in progress fin qui realizzata sta diventando oggetto di studio di progetti di ricerca, in connessione con i tavoli tecnici e di discussione in ambito nazionale, come Trovafestival.com, Ateatro.com. Il progetto nasce infatti in collaborazione con la Rete Latitudini e l’Associazione Nazionale dei Critici di Teatro. L’osservatorio si prefigge, inoltre, di promuovere l’ibridazione tra i generi del teatro, della danza e delle arti visive, di favorire la mobilità e la circuitazione di artisti internazionali e facilitare la collaborazione tra artisti di provenienze e ambiti diversi. Focus della giornata di studi sarà la centralità degli eventi festivalieri, come risorsa di promozione e identità territoriale, come habitat ideale per la fruizione dello spettacolo dal vivo. I festival sono infatti uno strumento essenziale per la costruzione narrativa d’identità, attraverso cui l’immagine di un luogo di un territorio risulta ri-plasmato, vivificato e mediato in termini culturali. Tra i temi proposti, il mancato finanziamento del capitolo di spesa relativo all’Art. 7, lett. C, Rassegne e Festival, della L.R. 25/07 e la necessità di reperimento di risorse economiche per la cultura, tra sfera pubblica e privata. Nell’incontro verranno stabilite le linee programmatiche di intervento da sottoporre ai rappresentanti istituzionali nei successivi incontri che si svolgeranno nei prossimi mesi.

Programma dalle ore 14.30

Salvatore Tringali | Direttore artistico Codex Festival

|| Saluti ||

Alfio Scuderi | Orestiadi di Gibellina

|| Festival in Sicilia: la vivacità cultura dell’isola, tra difficoltà di resistenza nel tempo e identità progettuale ||

Gigi Spedale | Rete Latitudini

L’importanza delle reti nelle dinamiche strutturali delle organizzazioni, nella razionalizzazione e ottimizzazione di spazi ed economie: l’esperienza di Latitudini ||

Filippo Amoroso | Teatro dei due mari

|| Risorse economiche per la cultura: sfera pubblica e privata, sostenibilità e virtuosità economica ||

Lorenzo Daniele | Coordinamento dei festival cinematografici Sicilia

|| I Festival del Cinema: una risorsa per i territori? La funzione del Coordinamento||

Tino Caspanello | Write – residenza internazionale di drammaturgia

|| Scrivere per condividere: scritture a confronto e nuove forme di ricezione ||

Andrea Burrafato| Scenica circo-danza-musica-teatro |

|| La ricerca di nuovi pubblici tra formazione e comunicazione: l’esempio di Vittoria ||

Turi Zinna | Cre.Sco.

|| Il laboratorio poetico e politico di Cresco: una pratica democratica a sostegno dell’innovazione ||

Aurelio Gatti| Teatri di Pietra

|| Continuismo e (r)esistenze di teatro.. (simulacri e imposture della funzione e delle categorie nello spettacolo dal vivo)

Egle Doria e Nicola Alberto Orofino| Teatro in fortezza

Il teatro dei gruppi: creazione, produzione, residenze e programmazione in spazi non convenzionali

Biagio Guerrera| Sabir Fest

|| Festival musicali in Sicilia, una ricognizione ||

Massimo Barilla| Horcinus Festival

|Quando uno spazio diventa cultura: Horcynus Festival, un progetto continuativo di ricerca culturale mediterranea

Coordinano:

Filippa Ilardo| Associazione Nazionale dei critici di Teatro

Simona Miraglia| Performare Festival

Simona Scattina|Dipartimento di Scienze Umanistiche – Università degli Studi di Catania

Autore: Redazionale

Condividi