Ravenna Festival. Il ritorno di Neumeier e dell’Hamburg Ballett

  

Il ritorno di Neumeier

L’Hamburg Ballett al Ravenna Festival

 °°°

E’ uno spettacolo da non perdere, volto a celebrare il genio compositivo di tre grandi della musica e destinato a porre in risalto il talento coreografico del suo raffinato autore, quello che, nelle serate di venerdì 5 e sabato 6 luglio, all’Alighieri di Ravenna, nell’ambito di Ravenna Festival, vedrà in azione l’Hamburg Ballett.

La compagnia sarà impegnata nella resa di tre creazioni di John Neumeier, nate in omaggio a Bernstein, Beethoven e Mahler; un allestimento-tributo che la manifestazione ravennate – quest’anno alla sua trentesima edizione – propone in esclusiva per l’Italia.

Già ospite di Ravenna Festival, nove anni fa, con un programma anche allora tripartito – e dedicato alla modernità accademica e allo spirito innovativo di Nijinskij – Neumeier stesso fornisce un’eloquente presentazione di Beethoven Fragments, Birthday Dancing e At Midnight, i titoli dei tre balletti incartellone.

“I primi due – spiega il coreografo statunitense – sono nati in occasione di anniversari: Birthday Dancing, su musiche di Leonard Bernstein, è stato pensato per il 50° compleanno della regina Margrethe II di Danimarca, ed era in origine un pas de deux poi ampliato in un balletto per otto ballerini. Beethoven Fragments, invece, ha debuttato l’anno scorso all’interno del mio Beethoven Project e propone un approccio creativo alla musica di Ludwig van Beethoven in anticipo sul 250° anniversario della nascita, che verrà celebrato in tutto il mondo l’anno prossimo.

Il programma che proponiamo a Ravenna comprende poi una delle mie coreografie più intime, su musiche di Gustav Mahler, i cui Rückert Lieder mi avevano ispirato un balletto già nel 1976. Parecchi decenni dopo, ho deciso che la stimolante partitura mahleriana meritava di essere trasformata in balletto una seconda volta. Quest’altra creazione, decisamente poetica, vede ora in scena Anna Laudere e Edvin Revazov ed è proposta col titolo di At Midnight.

Lo spiccato interesse per la musica ha portato Neumeier – direttore dell’Hamburg Ballet da oltre 45 anni – a creare, nel tempo, diversi balletti sinfonici ispirati, fra gli altri, a compositori quali Mozart, Schumann, Schubert, oltre ai già citati Mahler e Beethoven.

‘Tornare a Ravenna Festival con la mia compagnia – precisa il coreografo – è davvero un grande piacere.”

Altrettanto gradito, per chi ama la danza, è il ritorno di Neumeier, del suo teatro di elevata qualità tecnica, bellezza e suggestione.

 

Aggiornamento a cura di Luana Bombardi

 

5 e 6 luglio, Teatro Alighieri – ore 21

Hamburg Ballett John Neumeier

Beethoven Fragments (2018)
estratto da Beethoven Project – balletto di John Neumeier
musiche Ludwig van Beethoven
coreografia, ideazione lucie costumi John Neumeier
scene Heinrich Tröger

Michal Bialk piano
Sebastiano Severi violoncello
Elicia Silverstein violino

Birthday Dances (1990)
musica Leonard Bernstein, Divertimento for Orchestra
coreografia John Neumeier

At Midnight (2013)
musica Gustav Mahler dai Rückert-Lieder
coreografia, costumi e scene John Neumeier

Benjamin Appl baritono
James Baillieu piano

In esclusiva per l’Italia

 

Autore: Redazionale

Condividi