Una ‘casta diva’ chimica e fluorescente. ‘Norma’ nella versione Fura dels Baus al Festival di Atene-Epidauro

,   

Una ‘casta diva’ chimica e fluorescente. ‘Norma’ nella versione Fura dels Baus al Festival di Atene-Epidauro

di Ludovica Radif 14-06-2019

ATENE – Eccezionale affluenza e calorosi applausi all’Erodio per la rappresentazione della “Norma”, capolavoro di Vincenzo Bellini nell’ambito del festival di Atene-Epidauro, in corso.

Non è probabilmente tra le più felici soluzioni il set di Carlo Pandrissa (“La Fura dels Baus” di Barcellona) che proietta in un’isola di plastica del 2050 la comunità dei Druidi, sopravvissuta a un’apocalittica catastrofe naturale. Ma risponde certo all’intenzione di avvicinare in qualche modo a noi la misteriosa diversità dei loro riti. Cascate di immondizia si proiettano sugli antichi muri e dalle gradinate scendono uomini sovraccarichi di plastica di ogni forma. A immetterci nell’ineffabile mistero è la suggestiva allocuzione di Oroveso (bella voce quella del basso baritono Tassos Apostolou) da una delle arcate superstiti dell’antica scena del Teatro di Erode Attico, che una luce sinistra irraggia.

Anche la celeberrima preghiera alla “casta diva” (per la soprano americana Marjorie Owens) si cala in un contesto “chimico” di formule e alchimie di rinascita, dove corpi roteano in ampolle, si seminano bulbi in petto e si attendono da un albero acrilico fluorescente le speranze di procreare ancora. Nonostante i costumi – freddi, a nostro dire – che si accendono di luminarie dall’interno, riesce molto toccante il discorrere da anima ad anima delle due fiamme di Pollione (interpretato dal tenore Arnold Rutkowski) ovvero Norma e Adalgisa (la convincente mezzosoprano Elena Cassian). E assai commovente nelle battute finali l’incontro delle due voci – di Norma e del padre Oroveso – sul limitare della vita. Con decisione e delicatezza la direzione di Georghios Balatsinos ha messo al centro la poesia della musica di Bellini, che felicemente impregnava di sé la sera estiva, irradiandola di multiforme e armonica Bellezza.

 

NORMA

di Vincenzo Bellini

Una coproduzione La Fura dels Baus e GNO

GNO Orchestra, Coro e solisti

Direttore: Georgios Balatsinos

Regia: Carlus Padrissa + La Fura dels Baus

Costumi: Chu Uroz

Maestro del Coro: Agathangelos Georgakatos

Autore: Ludovica Radif

Condividi