Roma Museo MACRO | ‘Una Vita o Prove di Liberazione’ di Clara Galante, 11 maggio ore 19

  

Performance

Una Vita o Prove di Liberazione 

11 maggio ore 19

Museo MACRO

Via Nizza 138 – ROMA

Una creazione di Clara Galante

Con Clara Galante

Musiche originali interpretate da Clara Galante

Ispirato a “Pensieri dal carcere “ di Pierre Clémenti

“Schiavo non è tanto chi ha le catene ai piedi quanto chi non è più in grado di immaginare la libertà.”

Attore di talento, star del cinema degli anni ‘60, Pierre Clémenti è stata una figura unica, delicata, bizzarra, trasversale. Lavora con Buñuel, Pasolini, Garrel, Bertolucci, De Sica, Brocani, Visconti, Cavani, Rocha; arrestato nell’estate del 1971 per detenzione di droga e incarcerato per oltre un anno nelle prigioni di Regina Coeli e Rebibbia, viene rilasciato per insufficienza di prove. Perfino Fellini, insieme a molti altri personaggi noti dell’epoca, depose in suo favore durante il processo.

In seguito a questa esperienza Clémenti scriverà il libro Quelques messages personnels a cui si ispira Clara Galante che nel testo di Una Vita o Prove di Liberazione riflette su un’ipotesi di libertà, vista come cura, speranza e illusione.

La vicenda di Clémenti diventa allora metafora della condizione umana, di quelle continue e faticose prove di liberazione che tessono la trama delle nostre vite: un’occasione preziosa per mettere in luce l’inscindibile relazione tra il singolo e la società, tra storia individuale e storia generale, in un momento in cui i diritti della persona, faticosamente conquistati, sembrano essere messi ancora una volta in discussione.

La figura che vive sulla scena evoca molteplici voci: un uomo, una donna, una madre e un artista, privati di quella libertà che solo in sogno si riesce ad immaginare. E che, solo attraverso l’arte, si può conquistare.

Autore: Redazionale

Condividi