Roma Teatro Argentina e Teatro Valle | Quattro incontri ‘Oltre un nemico del popolo’, i film che hanno ispirato Popolizio, 13-16-17-24 aprile

,   

Quattro appuntamenti – 13 / 16 / 17 / 24 aprile – al Teatro Argentina e al Teatro Valle:

Un nemico del popolo, dramma ibseniano con la regia di Massimo Popolizio, si arricchisce di nuove

occasioni di incontro per il pubblico con Oltre un nemico del popolo, per approfondire i temi di un testo

che non cessa di raccontare con spietata lungimiranza  il rischio che ogni società democratica corre quando chi la guida è corrotto,

e la maggioranza soggiace al giogo delle autorità pur di salvaguardare l’interesse personale.

OLTRE UN NEMICO DEL POPOLO

Teatro di Roma – Teatro Nazionale
ingresso libero su prenotazione

UN NEMICO DEL POPOLO, il dramma ibseniano diretto con grande successo da Massimo Popolizio, si arricchisce di nuove occasioni di incontro con OLTRE UN NEMICO DEL POPOLO, un calendario di quattro appuntamenti – 13,16, 17, 24 aprile al Teatro Argentina e al Teatro Valle – per approfondire un testo in grado di raccontare la contemporaneità con spietata lungimiranza. Quattro momenti di riflessione lungo le tracce dell’opera del 1883: tre film che hanno ispirato la regia di Massimo Popolizio (13, 17 e 24 aprile ore 21 in Sala Squarzina), tra loro molto diversi ma legati dal racconto di una realtà fatta di micro-comunità, circoli viziosi della vita sociale, manipolazione della stampa e minaccia di uno sfrenato consumismo; e un incontro con Antonio Audino, che esplorerà il rapporto di ispirazione reciproca tra Ibsen e il pittore Edvard Munch (16 aprile ore 18.30 nel Foyer del Teatro Valle).

Primo appuntamento sabato 13 aprile (ore 21) in Sala Squarzina con la proiezione di L’ASSO DELLA MANICA, scritto e diretto nel 1951 dal grande regista e sceneggiatore Billy Wilder. Nel film Kirk Douglas interpreta un reporter in cerca di riscatto, in grado di trasformare la scena di un incidente stradale in una controversa attrazione per turisti. Nel consueto stile grottesco e paradossale del regista americano, si compone un’allegoria degli Stati Uniti affamati di denaro e di spettacolo, un American dream che svela le profonde contraddizioni del consumismo di massa (durata: 111′, lingua originale con sottotitoli in italiano). Si prosegue martedì 16 aprile (ore 18.30) nel Foyer del Teatro Valle con l’incontro IBSEN E MUNCH. INTRECCI E SUGGESTIONI TRA VITA E ARTE, a cura del giornalista e critico teatrale Antonio Audino, che affronterà un affascinante percorso di ricerca sulle sinergie e reciproche influenze tra Henrik Ibsen e il pittore Edvard Munch, attraverso un viaggio per immagini e documenti che svela un immaginario comune. Mercoledì 17 aprile (ore 21) si torna in Sala Squarzina con la proiezione del film UN NEMICO DEL POPOLO di George Schaefer. An Enemy of the People (1978) è uno dei più celebri adattamenti cinematografici, sceneggiato dal drammaturgo Arthur Miller a partire dalla propria riduzione teatrale datata 1950. A interpretare il dottor Thomas Stockmann è un irriconoscibile Steve McQueen, che smette i panni del bello e dannato per vestire quelli dello scienziato impegnato in una disperata lotta per la verità (durata: 103′, doppiaggio italiano). Si conclude mercoledì 24 aprile con la proiezione di DOGVILLE, film del 2003 del regista danese Lars Von Trier. Interamente girata in un teatro di posa, la scenografia ridotta a segni bianchi sul pavimento nero e a cartelli che indicano “municipio”, “casa”, “chiesa”, quest’opera sperimentale è uno dei capolavori del cinema contemporaneo, arricchita di un cast stellare che include Nicole Kidman, James Caan, Paul Bettany e Ben Gazzara: nella piccola città di Dogville, nel sud degli Stati Uniti, si intrecciano le vicende di una ristretta comunità, dove ciascuno insegue i propri interessi ed è pronto a schiacciare quelli degli altri. (durata: 138′, lingua originale con sottotitoli in italiano).

Autore: Redazionale

Condividi