Nuove Pratiche Fest: la risorsa della diversità. Cinema, dibattiti e workshop alla Zisa di Palermo

, , , ,   

Nuove Pratiche Fest: la risorsa della diversità. Cinema, dibattiti e workshop alla Zisa di Palermo

11, 12 e 13 aprile

La quinta edizione di Nuove Pratiche fest indaga un tema attuale e complesso: l’immaginario e la riflessione collettiva sulla costruzione di nuove comunità mobili e pluriculturali in cui – in controtendenza rispetto alle narrazioni dominanti – la diversità è considerata un’opportunità e non una minaccia. La società planetaria è allora una società in movimento in cui bisogna imparare a non ostacolare e ove possibile favorire il gioco delle trasformazioni, accompagnare gli ecosistemi in quella che la teoria del caos chiama retroazione, iniziare a pensare al cambiamento con nuovi paradigmi, perché viviamo già in nuovi giardini.

PROGRAMMA

Giovedì 11 aprile

Pomeriggio dedicato all’Info-Day Premio Mutti-AMM 2019 – Il Cinema Migrante dalle ore 18.00. Giunto all’undicesima edizione, il premio seleziona un progetto filmico presentato da un/a autore/trice migrante e/o di origine straniera. Talk: CONTROCAMPI. La contronarrazione dell’Italia e delle migrazioni nel cinema italiano con Suranga Katugampala, regista; Giampiero Judica, attore, associazione amici di Giana; Elisa Serangeli, Fondazione PIanoterra; Alessio Genovese, Ass. Zabbara/progetto Funkino ; Alessandro Rais, Sicilia Film Commission, con la proiezione in anteprima nazionale de L’Interprete, Hleb Papou (Italia, 2018,17′) Segue alle ore 20.45 la proiezione di Per un Figlio di Suranga Katugampala (Italia, 2016, 74′)

Venerdì 12 aprile

Si aprono i lavori di Spazi Piattaforma per comunità planetarie, workshop a a cura di Nesta Italia, sul community building nei luoghi dell’innovazione sociale più radicali e creativi in Italia e in Europa, con inizio alle ore 10.00 Alle ore 15.00 spazio Pitch Invaders, con Aissetou Jaiteh, African Queens’creation ed Esperance H. Ripanti.

Nel pomeriggio alle ore 16.00 per Incontri Ravvicinati Karim Metref, giornalista e scrittore dialoga con Roberta Lo Bianco e i Ragazzi Harraga. Alle ore 18.00 spazio alla prima delle Conversazioni galattiche, Cittadinanza e Diritto all’innovazione: narrative, strumenti e scenari futuri a cura di Nesta Italia, su strumenti e politiche innovative per l’inclusione e la partecipazione, con Clelia Bartoli (Università degli Studi di Palermo), Claudio Arestivo (Moltivolti/Mediterranea Saving Humans), Marco Zappalorto (Nesta Italia), Sergio Galasso (Itinerari Paralleli), Guido Smorto (Università degli studi di Palermo) e Fausto Melluso (Comune di Palermo). Chiude la giornata alle ore 21.00 il concerto del progetto The Golden Bough con Gianni Gebbia sax, Francesco Guaiana chitarra, Gabrio Bevilacqua contrabbasso.

Sabato 13 aprile

La giornata si apre alle ore 10.00 con la seconda sessione del Workshop Spazi Piattaforma per comunità planetarie a cura di Nesta Italia. Alle ore 15.00 per Pitch invaders Florinda Sajeva – Farm Cultural Park, Countless Cities, Doudou Diouf – Ciwara. Ancora Incontri Ravvicinati alle ore 16.00 con Matteo Moretti, curatore della repository web Design for migration, che dialoga con Loriana Cavaleri e i partecipanti al progetto Giocherenda. Il festival si conclude con Conversazioni galattiche: Futuro Plurale alle ore 18.00. Sul tema delle identità contemporanee individuali e collettive, frutto di innesti pluriculturali, discuteranno Esperance Ripanti, giornalista e attivista; Nwares Ghouma, collettivo Italiani senza cittadinanza; Lina Hissa, artista; Elide Lattuca, collettivo Afroitalian Souls; Yodit Abraha, mediatrice culturale; Adham Darawsha, Assessore alla Cultura di Palermo. Modera Martino Lo Cascio. Segue la proiezione di Palermo african sound, un documentario musicale (2’44”, work in progress) di Giuseppe Schillaci.

Autore: Redazionale

Condividi