Ken Stringfellow e Fabrizio Zanotti in concero al Teatro Comunale di Valperga (Torino)

  

IL CONCERTO DI KEN STRIGFELLOW E FABRIZIO ZANOTTI

AL TEATRO COMUNALE DI VALPERGA

°°°

Ken Stringfellow ricordava bene quella sera di quindici anni fa alle Ciminiere di Catania, per onorare la memoria del compianto Francesco Virlinzi in occasione del tributo che sua madre Nica organizza ogni anno. Checco Virlinzi, produttore discografico, fu l’artefice di quel memorabile concerto allo Stadio Cibali di Catania nel 1995, con i Radiohead e i Flor de mal a fare da apripista al gruppo di Athens, di cui Stringfellow è stato sodale e musicista, alternando la sua attività con la formazione dei Posies e dei Big Star. E rivederlo sulla scena, dopo tanti anni, in un concerto intimo, assieme a Fabrizio Zanotti, è stata un’occasione per proporre un repertorio di formazione che passava in carrellata i grandi folksinger americani e anglosassoni, ma anche autori nostrani come Conte e De Andrè.

Atmosfere rarefatte che il duo ha reinterpretato in chiave personale, rispolverando nel repertorio canzoni simbolo di una generazione che credeva nella grande rivoluzione culturale, Dylan, Simon & Garfunkel, Neil Young, Cohen, ma anche i Beatles e gli Stones. Si parte in sordina, quasi volutamente, per poi conquistare il pubblico numeroso con un’accattivante “Vieni via con me” di Conte, conferma di come Strigfellow e Zanotti abbiano raggiunto un ottimo affiatamento. Spazio anche per la giovane Giorgia Bovolenta, dotata di notevoli doti vocali e caratterizzata da una voce calda e in grado di cambiare velocemente timbri e modulazioni. Un concerto denso di contenuti, con l’esecuzione di alcuni brani di Zanotti, e dello stesso Stringfellow che ha regalato una struggente versione della sua ballata “Doesn’t that remind you of something”, in duetto con la Bovolenta.

Questo era il secondo appuntamento musicale, organizzato dalla Lp Eventi di Luigi Perona, preceduto dal concerto omaggio a Franco Battiato di Fabio Cinti a Cuorgnè, che ha cantato in chiave classica i grandi successi del Maestro siciliano.

Autore: Domenico Trischitta

Condividi