Un esperimento socio-emozionale in arte: ‘Lo spazio delle relazioni’ al Magnifico Visbaal di Benevento

,   

Un esperimento socio-emozionale in arte: Lo spazio delle relazioni al Magnifico Visbaal di Benevento

BENEVENTO – Cosa succede se dieci persone di età, professione e provenienza diverse vengono messe in scena per indagare lo spazio tra i corpi e la percezione emotiva degli stati d’animo? Questo è l’esperimento proposto dalla compagnia Sonenalé, dieci persone, diverse per ogni replica, in un’immaginaria balera, danzano liberamente, poi eseguono le istruzioni del coreografo che li spinge a determinati movimenti, a spostarsi in un determinato luogo, a reagire a un certo stato d’animo.

Si riempie lo spazio tra due corpi con quelli degli altri personaggi, si agisce con diverse emozioni su uno di essi, dal trattarlo come un genitore ad allontanarlo per odio o antipatia, considerarlo il datore di lavoro oppure la persona amata. Il tutto intervallato dalle analisi, tratte dagli studi dell’antropologo americano Edward Hall sulla correlazione tra distanza relazionale e distanza fisica, lette dal coreografo Riccardo Fusiello, ideatore della performance, in cui si passano in rassegna la distanza intima, quella personale, quella sociale e quella pubblica.

Così viene messa in risalto la varietà dei rapporti che intercorrono tra gli individui nelle diverse situazioni quotidiane. Interessante il segmento finale della performance in cui ogni partecipante presenta un oggetto che rappresenta il rapporto con una persona che può essere positivo o negativo, in corso o finito, ma la costante comune è che non vediamo quello che scorre in una relazione, molto spesso sappiamo ciò che resta.

La scena è spoglia, eccetto gli oggetti nell’atto finale, ma la pienezza dello spazio è data dai corpi dei partecipanti che, come tele, dipinte dal coreografo, eseguono i movimenti impartiti.

Uno spettacolo interessante che spinge lo spettatore a rivedersi nei performer che non sono professionisti, ma piuttosto scelti per la curiosità di indagare sulle reazioni di persone non abituate a lavorare col proprio corpo proprio per ottenere una spontaneità emozionale.

Un esperimento riuscito per aver offerto una riflessione sullo spazio occupato nel quotidiano, il porsi con l’altro che possiamo sfiorare, rifiutare oppure semplicemente intravedere. Uno spettacolo intrigante nel suo genere, per aver unito uno studio di natura socio-emozionale a un momento artistico.

 

LO SPAZIO DELLE RELAZIONI

progetto e coreografia Riccardo Fusiello

con Riccardo Fusiello e dieci persone selezionate ad ogni replica

collaborazione artistica Agostino Riola

produzione SONENALÉ

residenze coreografiche Aarhus Performing Arts Centre (Danimarca)

con il sostegno Etre Lombardia

In scena al Magnifico Visbaal Teatro Benevento

Autore: Marco D'Alessio

Condividi