‘Own Vision’ a Catania, studi sperimentali sulla materia

  

Own Vision

Artisti partecipanti:

-Alessandro Arena

-Anymalfunction

-Salvo Pappalardo

-Nyx

 

Opera di Alessandro Arena

 

Alessandro Arena nasce nel 1966 a Catania, sceglie l’indirizzo artistico per i suoi studi e negli anni si dedica con evidente passione e originalità alla espressione scultorea, non tralasciando la sperimentazione su altri generi e forme creative. Le sue opere selezionate per la collettiva sono sculture in maiolica e acciaio ispirate per la maggior parte al romanzo “Don Chisciotte della Mancia” di Miguel de Cervantes Saavedra; questa serie di opere prende il nome di “Malepietre”. Il suo vocabolario artistico è composto da forme geometriche elementari nei diversi movimenti nello spazio; ritmi e volumi, orizzontali e verticali, pieni e vuoti, rette e curve si alternano dando vita a un mondo di opportunità costruttive nelle più diverse scale, dalla grafica alla scultura, coerente e riconoscibile, meticoloso e creativo al tempo stesso.

Orazio Arena in arte Anymalfunction, nasce nel 1964 a Catania, studia all’istituto d’Arte. Il suo progetto visivo “Slides Apart”, verrà proiettato in diapositive e video. Questo progetto impiega telai di diapositive come supporto per materiali trasparenti stampati industrialmente, principalmente packaging, lacerati e montati all’interno dei telai, spesso a formare frasi o messaggi; una tecnica complessa e riflessiva, nota anche come “Cut up”.

Salvo Pappalardo nasce nel 1961 a Catania, nella vita di tutti i giorni si occupa di allestimenti scenografici, e l’originalità che contraddistingue la sua arte lo caratterizza in ogni sua forma espressiva. Per le sue opere utilizza sempre materiale di riciclo, dando agli oggetti nuova vita, trasformandoli, tramite la propria arte, in forme inaspettate e plastiche. Le sue opere, sculture in fil di ferro dal titolo “Lega_ture”, sono figure antropomorfe, attori silenti che si mettono in mostra nel loro apparire che collide con il loro vero essere: sono eterei ballerini che danzano aggraziatamente su un piede, in cui la fuga delle linee donano dinamicità alle figure, come se queste all’improvviso potessero animarsi per interpretare la propria parte nella messa in scena dell’arte.

Nyx, pseudonimo di Marina Vanzulli, nasce nel 1960 a Milano. Dopo il diploma all’Accademia di Belle Arti di Brera e i diplomi di Grafica e di Illustrazione presso la Scuola d’Arte del Castello, lavora come decoratrice, illustratrice e grafica collaborando anche con importanti riviste italiane ed estere. Nel 2005 amplia la sua arte lavorando su tela, intraprendendo uno studio sperimentale sul segno grafico. Di lei verranno esposti dei lavori, facenti parte della serie “Arcaica”, ispirati alle incisioni del libro “Imagini delli Dei de gl’Antichi” di Vincenzo Cartari e al particolare dall’ansa del cratere a figure nere noto come “Vaso Francois”, dal visibile gusto mitologico. La bicromia che caratterizza le sue opere esalta il dinamismo delle forme, coinvolgendo lo spettatore nel movimento fluido e leggero dei soggetti.

via del principe 20 Catania

Orari di apertura dal giovedì alla domenica – ore 17.00 – 22.00

fb: @viadelprincipe

email: viadelprincipe@yahoo.com

Autore: Redazionale

Condividi