La morte di Andrea G. Pinketts, scrittore ‘noir’ e Premio Scerbanenco-Mystfest

  

E’ morto lo scrittore e giornalista Andrea G. Pinketts

Pseudonimo di Andrea Giovanni Pinchetti. Aveva 57 anni.

°°°

“Pinketts non era un uomo che faceva lo scrittore di noir, era il noir“. Lo definisce così un suo vecchio amico, compagno delle mille notti sregolate che l’autore di ‘L’Assenza dell’Assenzio’ e ‘Lazzaro vieni fuori‘ (in cui aveva fatto apparizione il suo ‘investigatore per caso’, Lazzaro Santandrea) mescolava anarchia, prosa, giallo, fumo e alcol.

Andrea G.Pinketts, vincitore del Premio Scerbanenco e del Myfest, giornalista d’inchiesta, divenuto volto noto grazie a una serie di apparizioni burbere al Maurizio Costanzo Show.

Quindi  autore di molti romanzi in bilico tra noir e grottesco, molti dei quali incentrati sulla figura di Lazzaro Santandrea, suo alter ego e protagonista di bizzarre avventure nella Milano contemporanea. Nel 1987, a  26 anni aveva recitato nel film Via Montenapoleone con la regia di Carlo Vanzina interpretando il ruolo di un giornalista collaboratore di Luca Barbareschi.

Nel 2004 aveva scritto per il teatro il musical Orco Loco, interpretato da Francesco Baccini. Pinketts è stato anche  pugile, fotomodello (nel 1986 è testimonial per una campagna pubblicitaria per Armani) e poi  opinionista in trasmissioni tv.  Dal dicembre 2008 al luglio 2014 ha collaborato  per la versione italiana di Playboy. Nel 2006 ha interpretato se stesso nel cortometraggio ZeroZero diretto dal regista Andrea W. Castellanza, in cui battaglia a colpi di penna con uno dei suoi personaggi.

Nel gennaio 2011 è stato inviato, al fianco di Daniele Bossari, Marco Berry e Melissa P., nella quarta edizione del programma Mistero in onda su Italia 1, condotto da Raz Degan.  (ansa)

Autore: Redazionale

Condividi