‘Eracle’ di Euripide, una tragedia atipica, al Teatro Nazionale di Genova 4-8 dicembre

  

Spettacoli 2018/2019

Eracle

di Euripide

Dal 04 dicembre al 08 dicembre

  • sala Mercato
  • Una tragedia atipica, il cui protagonista, folle e disperato, prefigura gli antieroi del teatro e della letteratura moderna.

  • Dall’Esercitazione dell’anno passato è nato uno spettacolo presentato con successo pochi mesi fa a Mosca. Gli allievi della Scuola di Recitazione “Mariangela Melato” del Teatro Nazionale di Genova hanno messo in scena una tragedia rara e complessa: Eracle di Euripide. Presentando il lavoro, il regista e pedagogo Massimo Mesciulam spiega come «le Esercitazioni sono l’occasione per affrontare testi celebri ignorando il peso della reputazione e sacralizzazione; un’esplorazione con sguardo innocente, per approfondire la formazione di giovani attori e attrici e per creare uno spettacolo».
  • Ecco dunque il confronto con un’opera dove, per il grecista Umberto Albini «il ritratto di uomo piagato e affranto risulta sorprendente: non è il campione della forza, il possente lottatore, ma un essere frastornato, che prefigura certi antieroi della moderna letteratura teatrale».
  • Nel suo percorso, Mesciulam ha portato i giovani attori a «esplorare un mondo lontano, linguisticamente e di conseguenza antropologicamente. Un mondo in cui i personaggi raccontano e simultaneamente vivono per la prima volta le loro esperienze e vicissitudini, individuando nella funzione del Coro l’essenza della tragedia». Una sfida ardua ma indubbiamente vinta. Scrive Resi Romeo su Repubblica: «Mesciulam ha egregiamente curato la messinscena rendendo credibile una tragedia ostica e composita dove tutta la prima parte si svolge in assenza del protagonista, mentre la seconda vede sfilare tre diverse facce di Eracle: prima trionfatore e uccisore del tiranno, poi folle e assassino dei propri figli, infine triste e disperato ma disponibile verso un’amicizia che lo salva. Grande l’impegno di tutti gli interpreti».

 

  • Produzione
    • TEATRO NAZIONALE DI GENOVA
  • Regia
    • Massimo Mesciulam
  • Interpreti
    • Giuseppe Brunetti, Roberta Catanese, Fabrizio Costella, Valentina Favella, Gabriele Furnari Falanga, Riccardo Marinari, Silvia Napoletano, Matteo Palazzo, Francesco Patanè, Alessandro Pizzuto
  • Arrangiamento musicale
    • Riccardo Marinari chitarra, Matteo Palazzo fisarmonica
  • Effetti sonori
    • Francesco Patanè
  • Coreografie
  • Claudia Monti

Autore: Redazionale

Condividi