La scomparsa di Gilberto Idonea. Interprete, cultore, divulgatore del teatro siciliano nel mondo

  

Scomparso l’attore Gilberto Idonea

Gilberto Idonea

 

È morto a 72 anni l’attore  Gilberto Idonea -a causa di un arresto cardiaco. L’attore nato a Catania nel 1946, godeva di grande reputazione nel mondo teatrale e cinematografico, tanto da essere considerato erede (senza ostentazione) di Angelo Musco (al quale lo accomunava una certa fisiognomica del gesto ‘istintivo’, dello sberleffo campestre, dello sbigottimento naif)

Il suo debutto cinematografico è avvenuto nel 1978 nel film “Turi e i paladini”. Ha al suo attivo parecchi film, tra cui “Malèna” di Giuseppe Tornatore, “La donna del treno” di   Lizzani, “Il consiglio d’Egitto” di Emidio Greco, “Le conseguenze dell’amore” di Sorrentino . In televisione ha recitato in diverse serie, tra cui “La piovra 8 – Lo scandalo”, mentre è stato coprotagonista ne “La piovra 10”.

Scritturato frequentemente dallo Stabile etneo, nel 70º anniversario della scomparsa di Angelo Musco, ha presentato un spettacolo in omaggio al grande comico catanese dal titolo “One man show” che partendo dal Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania è stato poi presentato anche in diversi teatri del nord e del sud America. Dove, fra gli anni ottanta e novanta, si era esibito con successo (e con la sua compagnia) “esportando” i classici della tradizione scenica siciliana (da Pirandello a Martoglio, da Aglietta a Russo Giusti, specie sul versante dialettale).

A un anno dal debutto nel suo “One Man Show” è tornato il 9 novembre al Bellini con “La finestra”, un lavoro di impegno civile scritto dai giornalisti palermitani Felice Cavallaro e Filippo D’Arpa. Nel 2009 è stato uno dei comici fissi del programma “Insieme”, trasmesso sull’emittente Antenna Sicilia (ansa.sicilia)

 

Autore: Redazionale

Condividi