‘The Children Act – Il verdetto’, il nuovo film di Richard Eyre con Emma Thompson dal 18 ottobre al cinema

  

‘THE CHILDREN ACT – IL VERDETTO’, il nuovo film di Richard Eyre con Emma Thompson dal 18 ottobre al cinema

The Children Act narra di un magistrato, una signora di ferro. Lei, la misurata Emma Thompson che affronta con problematica ironia travagli professionali e privati, scelte difficili e scontate cerimonie degli addii si occupa di diritto di famiglia, e si trova a dover decidere tra il volere dell’ospedale e quello del paziente. Un ragazzo di diciassette anni, fervente testimone di Geova, rifiuta le trasfusioni di sangue, e rischia di morire. La legge sfida la religione.

Fiona Maye, giudice dell’Alta Corte britannica, vive tra gli agi e ha un’ottima posizione in società, ma la sua esistenza sta andando in pezzi. Ha consacrato ogni momento delle sue giornate al lavoro e il matrimonio è ormai al capolinea. Il marito si sente un fantasma, non riesce più neanche a sfiorare la moglie, poiché Fiona si sottrae ad ogni intimità. In qualche modo Fiona si può definire una figura crepuscolare, un’ombra che ha dimenticato cosa significa essere amati. Divora codici e sentenze, aspettando la notte per poter riposare.

La vicenda avrà una svolta in aula, tra una deposizione e un rinvio. Ma il vero palcoscenico è la quotidianità, la riscoperta di se stessi. La disperazione lascia il posto alla speranza, la giustizia fa battere il cuore. Significa prendersi cura degli altri, e allo stesso tempo risvegliare la propria coscienza.

Dietro la macchina da presa c’è Richard Eyre, spesso indicato come uno dei registi che hanno portato alla rinascita il cinema britannico. Senza dubbio bisogna riconoscergli un grande talento nella direzione degli attori. In Diario di uno scandalo le magnifiche Judi Dench e Cate Blanchett prestavano il volto a due figure femminili tormentate. Si respingevano per poi attrarsi, sullo sfondo di un sistema scolastico inglese dai tratti grotteschi e conformisti. Ma forse l’opera migliore di Eyre resta L’ambizione di James Penfield, il ritratto cinico di una società senza scrupoli, dove le persone non hanno importanza in quanto tali, ma solo per quello che “valgono”. La sceneggiatura era di Ian McEwan, che ha ispirato anche The Children Act con il suo romanzo La ballata di Adam Henry. Dalla penna al grande schermo, le sue trame non smettono mai di emozionare.

 

Autore: Redazionale

Condividi