Dal 15 novembre in DVD la versione rimasterizzata di ‘Venere bionda’ con Marlene Dietrich

  

Venere bionda – Rimasterizzato in 4K (Cineclub Classico)

Blonde Venus

Genere Drammatico
Anno produzione 1932
Attori Marlene Dietrich; Herbert Marshall; Cary Grant; Dickie Moore; Gene Morgan; Rita La Roy; Robert Emmett O’Connor; Sidney Toler; Morgan Wallace; Clarence Muse; Eric Alden; Harold Berquist; Al Bridge; Glen Cavender; Emile Chautard
Registi Josef von Sternberg
Durata 90
Colore – B/N B/N
Produttore Golem Video
Distributore Terminal Video

 

Durante un viaggio in Germania, il chimico americano Edward Faraday (Herbert Marshall) conosce la splendida ballerina Helen (Marlene Dietrich), di cui si innamora. Edward e Helen si sposano e si trasferiscono negli Stati Uniti dove avranno anche un figlio, Johnny (Dickie Moore). Quando Edward si ammalerà in seguito a delle radiazioni, Helen decide di tornare ad esibirsi per pagargli le cure e farà invaghire il ricco playboy Nick Townsend (Cary Grant).

Un melò all’apparenza piuttosto convenzionale in cui von Sternberg prosegue il suo processo di sperimentazione sull’icona Marlene Dietrich reinventandola in un insolito ruolo materno, esaltandone la sensualità androgina e il fascino enigmatico e magnetico. La trasfigurazione del corpo della diva è reso esemplarmente dalla scena più famosa del film in cui la Dietrich si esibisce in un numero musicale (Hot Voodoo) indossando un costume da gorilla, salvo poi liberarsene e rivelare tutta la propria bellezza ed eleganza, accentuata da una vistosa parrucca bionda.

In questo modo von Sternberg si interroga sul senso e sulle implicite ambiguità della realtà e della sua rappresentazione, nonché sul campionario di maschere e finzioni che caratterizzano la quotidianità di ciascun individuo. Un interessante assunto teorico che il regista però sviluppa solo parzialmente, cedendo nella seconda parte all’aspetto più sentimentale e lacrimoso della storia con un lieto fine tanto telefonato quanto forzato (imposto dalla Paramount).

Oltre all’esecuzione di I Couldn’t Be Annoyed in un frac bianco da uomo, Dietrich canta in francese e una ninna nanna in tedesco. Splendido bianconero di Bert Glennon. Scenografia: Wiard Ihnen. Costumi: Travis Banton.

La scena in cui Marlene Dietrich danza vestita da Gorilla è stata omaggiata da Joel Schumacher in Batman & Robin (1997) e da Bernardo Bertolucci in The Dreamers – I sognatori (2003).

 

Autore: Redazionale

Condividi