‘Il caso Pinedus’ di Paolo Levi, regia di Maurizio Scaparro, sceneggiato TV del 1972, una riscoperta

,   

‘Il caso Pinedus’ di Paolo Levi, regia di Maurizio Scaparro, sceneggiato TV del 1972, una riscoperta

 

Interpreti: Aroldo Tieri, Achille Millo, Giuliana Lojodice, Mario Valgoj, Ruggero De Daninos, Franco Mezzera, Andreina Paul, Maurizio Merli

*

‘Il caso Pinedus’ è senza dubbio un grande pezzo di teatro in tv, cosa non infrequente in quegli anni, considerando che la pièce di Paolo Levi, secondo alcuni ispirata ad un famoso caso degli anni cinquanta, va oltre i canoni del genere poliziesco dai risvolti politici per assumere uno spessore kafkiano e una gradazione molto conturbante e dai riflessi psicoanalatici.

La vicenda è quella del critico teatrale di un quotidiano di sinistra che da una banale contravvenzione contestatagli si ritrova ad essere accusato della responsabilità nella morte di una giovane donna. Un fatto sensazionale che coinvolge quello che a prima vista sembrerebbe un indagato insospettabile oppure una montatura politica maturata nel clima rovente dell’aspro confronto politico e sociale degli anni settanta? Un caso giudiziario che vedremo ben presto assumere il carattere di un caso morale.

L’originale dramma di Paolo Levi trasposto per la televisione con la regia di Maurizio Scaparro e che si avvale di un cast eccezionale in cui svetta il confronto serrato e alterno tra Aroldo Tieri nel ruolo di Giovanni Pinedus e Achille Millo in quello del commissario di polizia, è pure un’inedita riflessione sul ruolo del critico che merita di essere recuperata e meditata.

 

Autore: Ugo G. Caruso

Condividi