‘Tu, sanguinosa infanzia’ di Michele Mari, edizioni Einaudi

  

Tu, sanguinosa infanzia

di Michele Mari

Genere: Narrativa moderna e contemporanea

Listino:€ 13,00

Editore:Einaudi

Collana:L’Arcipelago Einaudi

Data uscita:17/02/2009

Pagine:150

EAN:9788806195434

 

Spesso l’età adulta cancella il ricordo dell’infanzia, a scacciarla sono l’istinto di conservazione e la pigrizia sentimentale della maturità. Questi racconti di Michele Mari obbediscono invece a un ossessivo, feroce, straniante, altissimo recupero di memoria, che non e certo l’evocazione malinconica della giovinezza finita o, ancora peggio, il rimpianto dell’infanzia felice. Il “tenere tenere tenere, tenere stretto fino alla morte ciò che hai amato anche un solo mattino” – sia una macchinina di metallo o un fortino di legno o un mazzetto di figurine di calciatori, siano gli album di Cocco Bill custoditi come cimeli, inorridendo all’idea di passarli al figlio nascituro – rappresenta un bisogno supremo di fedeltà, l’ostinato principio etico che si oppone ai tanti superficiali, insopportabili tradimenti, alle futili dilapidazioni cui la vita ci costringe ogni giorno. Perché “non c’è molto altro, nella vita”, che “è quasi tutta laggiù”, nella sanguinosa infanzia.

«La mitologia di Michele Mari è quella del grande romanticismo tenebroso. Ama la tenebra: attraversata da lampi e da sottili scie luminose. Attorno ad essa, la sua sapiente retorica forma una interminabile eco, facendo risuonare la sua voce attorno alle voci molteplici della letteratura». Pietro Citati

 

 

Autore: Redazionale

Condividi