La scomparsa di Rosa Pace, mamma di Anna Di Mauro

  

La scomparsa di Rosa Pace

Mamma di Anna Di Mauro

 °°°

Ancora una volta, in meno di due mesi, il  grumo fondante  del nostro giornale  è colpito da un grave lutto.

Si è spenta ieri a Catania, dopo breve malattia, la Sig.ra Rosa Pace, mamma della nostra cara Anna Di Mauro, donna volitiva, solare, “amante del mare” in quella strana commistione di umori e sentimenti che noi vorremmo immaginare ‘al punto di convergenza’ fra Ibsen e il Mediterraneo, tra la natura dei fiordi e quella vulcanica dello Jonio, in cui Rosa, sino ad età avanzata, amava immergesi e nuotare a lungo. Godendo – dalle acque di Acitrezza – la lontananza incombente, ammonitiva dell’Etna e delle sue leggende.

Come per il papà di Danilo Amione (nostro esperto di cinema) scomparso i primi di maggio, non possiamo evitare di ripeterci, restando indelebile – di Rosa Pace –  l’amore non solo dei familiari ma di chiunque ebbe modo di apprezzare le sue qualità di donna bella, operosa, intelligente.

Soprattutto  lontana anni luce dai non infondati stereotipi  del matriarcato silente ma condizionante la vita dei figli. Verso i quali la cara Rosa aveva imparato ad opporre gli antidoti della tolleranza umana e dell’autocritica generazionale.

Superfluo aggiungere che InScena\Scénario on line  (chi lo compone e chi lo legge)  abbracciano Anna e i suoi familiari consapevoli – in questo ‘passaggio a destinazione incerta’ – di poter lenire solo una minima parte del dolore che  adesso sosta nelle loro anime. Nella lunga attesa (nel ‘lungo addio’) di una metamorfosi che lo trasformi in  “rosa-rossa”.

Autore: Redazionale

Condividi