‘Creature luminose’ di Martin Suter, editore Sellerio

  

Creature luminose

di Martin Suter

Editore Sellerio

Martin Suter affronta gli stupefacenti paradossi delle biotecnologie e della bioetica con il suo stile inconfondibile. Sempre essenziale e oggettivo, limpido, talvolta laconico, in capitoli brevissimi illumina una scena, un individuo, un’azione, come in un teatro in cui si recita la meraviglia e l’ignoto, la speranza e la paura. E tutte queste emozioni che travolgono i suoi personaggi hanno a che fare con il nostro futuro.

In una grotta sulla riva della Limmat, a Zurigo, vive Schoch, un ubriacone senzatetto. In una precedente esistenza è stato un alto funzionario di banca, poi tradito dalla moglie ha abbandonato lavoro e famiglia. Chiuso nel suo sacco a pelo, Schoch si sveglia di colpo: un minuscolo elefante fluorescente gli sta succhiando il pollice. Convinto che si tratti di un’allucinazione dovuta al plenilunio e al fohn, si riaddormenta. Ma quel piccolo elefante è tutt’altro che un sogno. E’ un esperimento di ingegneria genetica, un glowing animal, una creatura luminosa che risplende al buio, ed è al centro di interessi fortissimi. Che sono legati alle sfide più rivoluzionarie e promettenti della scienza, a tecnologie di manipolazione del patrimonio genetico grazie alle quali sarebbe possibile sconfiggere molte malattie. Non senza preoccupanti implicazioni sul piano bioetico.

Autore: Redazionale

Condividi