Trio Mal d’Estro il 3 giugno ore 11.30 a Villa Pamphilj, Roma

  

domenica 3 giugno 2018 – ore 11.30 – ingresso 10 euro

TRIO MAL D’ESTRO

in “SUR LE FIL”. In equilibrio tra classica e jazz…

BRUNO GIORDANO Saxofoni, Clarinetto

CLAUDIO MASSOLA Clarinetto Basso, Clarinetto, Flauti diritti, Organetto diatonico

ALESSANDRO DELFINO Pianoforte

 

 

Un eclettico TRIO formato da due polistrumentisti (clarinetti, saxofoni, clarinetto basso, flauti diritti, organetto diatonico) e pianoforte vi proporrà un viaggio musicale accattivante: emozioni, virtuosismi, improvvisazioni e riflessioni fra musica classica e moderna, musica popolare e jazz, scegliendo un linguaggio a volte intimistico ed essenziale a volte ricco di coloriture e di ricerca.

Claudio, Bruno e Alessandro hanno in comune un percorso musicale che, partendo da una solida preparazione classica, li ha poi visti rapportarsi con diversi generi musicali.

Musica antica, swing, blues, jazz e musica popolare hanno influenzato, anche se in maniera diversa per ciascuno, il loro vissuto musicale. Insieme hanno formato questo Trio che ha riscosso unanime successo di pubblico e di critica in Italia e all’estero con programmi sempre vari dove non esiste alcuna barriera tra i diversi generi. Caratteristica del gruppo è la capacità di rielaborare e integrare idee e pensieri musicali attraversando con sicurezza epoche e stili diversi. All’interno delle loro performance il confronto, la differenza tra gli stili e le diverse epoche storiche, anziché essere considerati problemi da gestire attenendosi a repertori specifici, sono diventati una ricchezza da usare per ricercare, variare, improvvisare, divertendo così l’ascoltatore. Convinti che alcune pratiche musicali quali la variazione e l’improvvisazione abbiano attraversato trasversalmente ogni epoca musicale i musicisti del Trio eseguono brani in cui la parte scritta e l’arrangiamento sono spesso solo dei punti di partenza o di arrivo del brano che invece si sviluppa e procede mediante la loro improvvisazione ed il loro sentire estemporaneo.

Vera e propria reinterpretazione del gruppo sono alcuni famosi brani di Tango e Milonga argentini e molte delle famose composizioni e canzoni di Astor Piazzola. Hanno collaborato con artisti del calibro di Gianmaria Testa, Ivanna Speranza, e collaborano stabilmente con la vocalist Valeria Bruzzone.

I loro concerti hanno riscosso unanime consenso di pubblica e critica in Italia e all’estero dove sono regolarmente invitati a tenere Concerti presso Teatri, Chiese e Piazze. Il loro CD “Sur le fil” a settembre 2017 ha riscosso unanime successo di pubblico e critica ed è stato presentato in Danimarca con una tournée di Concerti. Attualmente stanno rielaborando anche alcune opere di Antonio Vivaldi in preparazione di nuovi concerti e tournée in Italia e all’estero.

 

PROGRAMMA  “SUR LE FIL” in equilibrio tra classica e jazz…

1) – GOD REST (tradizionale irlandese)

2) – WALTZ (J. Kember) e GARY’S WALTZ (G. Mc Farland)

3) – CELOS (A. Piazzola)

4) – HABANERA (da un tema di J. Kember)

5) – SUR LE FIL (Y. Tiersen)

6) – MOJA MALA (tradizionale ungherese)

7) – MEMORIES (da un tema di Mamudov)

8) – VARIAZIONI (G. Rossini)

9) – RODDY MC CORLEY (tradizionale scozzese)

10) – RIVE GAUCHE (da un tema di J. Kember)

11) – LOS PAJAROS PERDIDO (A. Piazzolla)

12 – DANZA SLAVA op. 46/8 (A. Dvorak)

13) – LIBERTANGO (A. Piazzolla)

 

Teatro Villa Pamphilj

Villa Doria Pamphilj Via di San Pancrazio 10 – P.zza S. Pancrazio 9/a,  00152 ROMA 

Orario segreteria: dal martedì alla domenica  dalle 10,00 alle 18,00

Info e prenotazioni: tel. 06 5814176  dal martedì alla domenica – promozione@teatrovillapamphilj.it

Autore: Redazionale

Condividi