A proposito di politica culturale a Ragusa: Sonia, il critico e la videoteca

,   

Scénario si affianca al suo redattore Danilo Amione e alla candidata a Sindaco Sonia Migliore in questa importante iniziativa

 

A proposito di politica culturale a Ragusa: Sonia, il critico e la videoteca

Vaghe stelle dell’Orsa

Parafraso il titolo di un famoso film di Eric Rohmer (“L’albero, il sindaco e la mediateca”) per evidenziare, finalmente, la bontà della buona politica. Da 4 anni un mio progetto di Videoteca comunale giace inevaso presso l’Ufficio protocollo del Comune di Ragusa. Lo stesso progetto è stato inserito, a mio nome, nel programma stilato dal Comitato per Ragusa Capitale della Cultura italiana 2020, di cui ho fatto parte. Il costo della Videoteca, da collocare presso la Biblioteca comunale, sarebbe davvero irrisorio. L’obiettivo della struttura sarebbe quello di diffondere la cultura dell’immagine nella nostra città, attraverso la conoscenza della Storia del Cinema e delle altre arti legate all’immagine in movimento.

Ciò significherebbe poter organizzare eventi (cicli di film a tema e per autore, corsi di linguaggio, storia e critica del cinema, ad esempio) di cui fruirebbero scuole di ogni ordine e grado (dalle Elementari all’Università), associazioni e singoli cittadini. Ospiti sarebbero storici e critici del cinema, registi, sceneggiatori, produttori. Senza trascurare le tante iniziative legate alla storia e all’antropologia del nostro territorio, con una sezione dedicata ai video amatoriali di un tempo e una legata alle immagini della nostra attualità (ciò significherebbe aprire attivamente la Videoteca alla cittadinanza tutta, attraverso concorsi di idee e performance di varia natura).

Tutto questo si sarebbe potuto realizzare immediatamente e, ripeto, conti in mano, a costi pressochè irrisori! Non lo si è voluto fare, e ancora non capisco il perchè! Si è privata la città di una struttura fondamentale per la sua crescita culturale. Mi sembra quasi inutile sottolineare come il nostro sia il tempo dell’immagine, e una maggiore conoscenza delle dinamiche della stessa avrebbe significato una forte crescita nella consapevolezza della sua fruizione. Bene, lasciare la nostra città senza un punto di riferimento così importante è stato davvero grave!

Sono stato molto felice nell’apprendere che uno dei candidati a sindaco della città di Ragusa, Sonia Migliore, abbia inserito nel suo ricco e variegato programma per la città questo mio progetto (vedi foto). Ho, così, ancora modo di sperare nella politica fatta ad uso e consumo di tutti, fuori da interessi di parte e votata al bene della collettività.
Non posso che ringraziare Sonia per la sua sensibilità e attenzione…
E, allora, incrociamo le dita, e, se vorrete, appuntamento a tutti alla Videoteca comunale di Ragusa per la sua inaugurazione (non vi svelo, per scaramanzia, ancora il nome del grande cineasta cui spero di poter intitolare il sito!).

Autore: Danilo Amione

Condividi