“Morir di fama” in scena al Piccolo Teatro della Città di Catania, 19 maggio ore 21.00 e 20 maggio ore 17.30

  

Morir di fama” in scena al Piccolo Teatro della Città, sabato 19, ore 21.00, e domenica 20 maggio, ore 17.30

Compie 10 anni e li festeggia a Catania, al Piccolo Teatro della Città, sabato 19 maggio, ore 21.00, e domenica 20 maggio, ore 17.30, l’attesissimo monologo comico “Morir di fama”, spettacolo divertente ma anche intelligente, di e con Evelyn Famà, per la regia di Carlo Ferreri. L’affermata attrice, che in questi anni ha continuato a lavorare per Cinema, Tv e Teatro non è mai riuscita a mettere da parte il suo richiestissimo, travolgente, cavallo di battaglia, i cui brani ha portato in scena oltre 200 volte, valendole diversi riconoscimenti, donandole l’affetto del pubblico (oltre 8000 spettatori) e il favore della critica, che l’ha, infatti, definita: – «autentica, virtuosistica, sublime, animale da palcoscenico, esplosiva, adrenalinica, versatile». «Credo che continuare a proporre questo monologo comico– spiega l’attrice Evelyn Famà- sia un modo per ricordare, con una risata ed una buona dose di autoironia, le origini dello sfacelo della società dello spettacolo, che oggi sta vivendo un periodo di profonda crisi economica, aggravata da abbondante superficialità ed approssimazione, che risalgono (almeno in Italia) ad una decina di anni fa. Con l’avvento dei reality, dei talent, delle fiction alla buona e di programmi  made in usa, si è imboccata una strada forse senza ritorno. “Morir di fama” è, dunque, uno spettacolo per non dimenticare, una cronaca comica di quel che definirei, simpaticamente, le possibili origini del male e di un periodo in cui erano ancora vivi alcuni colossi del teatro, presi simpaticamente in giro nello show, ma che oggi lasciano un vuoto incolmabile in questo mondo d’arte, confuso e che rischia di restare presto orfano a meno che…ai posteri l’ardua sentenza». «Sono io stesso molto curioso di vedere come il pubblico reagirà allo spettacoloaggiunge il regista Carlo Ferrerie se i presupposti e le motivazioni che ci hanno spinto a crearlo continuano a mantenere la loro freschezza e credibilità. Inoltre, riproporre “Morir di fama” al Piccolo Teatro della Città mi rende orgoglioso per la storia teatrale di questo palcoscenico»

L’interpretazione geniale, passionale, poliedrica ed esplosiva di Evelyn Famà, intratterrà e divertirà il pubblico in maniera intelligente accendendo un’importante riflessione circa il modo di voler essere famosi, oggi. I costumi e le scene sono di Simone Raimondo.

Evelyn Famà si diploma all’accademia d’arte Drammatica  del Teatro Stabile di Catania. Lavora in cinema teatro e tv con registi di fama internazionale come: Baliani, Penchenat, Nekrosius, Ronconi, Puggelli, Pugliese, Mirabella, di Robilant, lucini… e vince importanti premi: il “Premio Internazionale Salvo Randone” (SR), il premio “Hystrio alla vocazione” (MI), il Festival Nazionale del Cabaret di Torino ed il Premio Ernst Thole originalità. Per il cinema e la tV interpreta Palmira Frisone, nel film Rai “Il Figlio della luna”, con Nino Frassica è coprotagonista nel film “Un Milione di giorni” di Manuel Giliberti, e ancora protagonista del film di Alessandro Di Robilant “Mauro c’ha da fare”, In Tv “Phone center Brambilla” (Jimmy channel) e “Bambine Cattive” in onda su Comedy Central. Dal 2007 replica il suo monologo comico “Morir di fama” vincendo il Premio Rubens – i grandi siciliani nel mondo. Arricchiscono inoltre la sua esperienza Musical e operette, quali il famosissimo “Pipino il breve” di Tony Cucchiara con Tuccio Musumeci  con il ruolo di “Falista”.

Autore: Redazionale

Condividi