Buona domenica. C’è ‘Salvador’ Salvini (a sette giorni dal 4 marzo)

  

‘Salvador’ Salvini

Sergio stai sereno!- E il Pd sarà l’ago della bilancia

°°°° 

I numeri sembrano portare sia ad un incarico a Salvini, che ad una possibile maggioranza intorno a lui. Innanzitutto perché 37 (centrodestra) è più di 32 (M5S), inoltre perché, anche tralasciando i segnali favorevoli di tutto il PD (tranne l’isolato Emiliano), anche una semplice astensione dei gruppi parlamentari PD consentirebbe a Salvini di governare, mentre Di Majo ha bisogno dell’appoggio diretto di ben oltre la metà del PD, che in ogni caso si spaccherebbe.

Oggi Renzi (il Pd) gode della posizione effettiva di “ago della bilancia” (come, fino al 1492, ben altro fiorentino).

Il governo si farà perché, in caso di nuove elezioni, l’unico partito ad avvantaggiarsi concretamente sarebbe il Cinque Stelle. Per gli altri, solo ulteriori sconfitte, si può prevedere: Il PD dimezzato con la scomparsa  dei renziani (da Boschi in giù); Forza Italia ulteriormente indebolita; LEU sotto soglia.

La stessa Lega non potrà garantire di crescere abbastanza per compensare sia le perdite di FI che la scomparsa della c.d. “quarta gamba”.

Il governo non durerà cinque anni, ma durerà quel tanto che consentirà (a tanti) di poter “sistemare i pupi”. Già la borsa ha premiato il titolo Mediaset, forse in previsione dell’accordo con Telecom… Ma questi sono “pupi” grossi, tanto grossi che neanche li vediamo.

Autore: Francesco Nicolosi Fazio

Condividi