Alla Pergola, Saloncino ‘Paolo Poli’, reading sul libro “Cara mamma” di Titti Giuliani Foti

,   

7 marzo, ore 17:30 | Teatro della Pergola, Saloncino ‘Paolo Poli’

PAGINE DA UNA VITA

Reading sul libro Cara mamma di Titti Giuliani Foti

lettura scenica a cura di Maria Letizia Gorga

al violoncello Giovanna Famulari

 

Perché tante accettano sofferenze inaccettabili quasi fosse un destino ineluttabile? Perché spesso si fanno trattare come le ultime della Terra? Perché le sofferenze di cui parli a volte sembrano venire cercate e inseguite con accanimento come se, appunto, fossero alla base di un’espiazione che non si estingue mai?”

Sono domande pesanti come rocce quelle che si pone Dacia Maraini nella prefazione di Cara mamma, l’intenso libro realizzato da Titti Giuliani Foti, Premio Renzo Montagnani 2015, Premio Narrativa Circolo della Stampa di Milano 2009, Premio Mozart 2008 per l’impegno nel suo lavoro di giornalista de “La Nazione” e per questo volume, ricco di scansioni narrative dall’alta qualità letteraria e umana. Si tratta di “un’esemplare autobiografia – si legge nella motivazione del Premio Mozart – che si riferisce a sentimenti e valori universali condivisi da Mozart stesso per la propria madre e che quindi diventa ancora di più letteratura vera e autentica, come la vita”.

Cara mamma racconta di una persona straordinaria e allo stesso tempo esalta il lavoro di persone e associazioni che si occupano di malati terminali. Un riuscito racconto della preparazione al distacco materiale del legame atavico di una figlia verso la propria madre. Questa figlia è Titti Giuliani Foti, fiorentina, giornalista de “La Nazione”, dove si occupa di spettacoli, costume e cultura. Durante gli studi ha frequentato la Bottega Teatrale di Vittorio Gassman e la Scuola di Drammaturgia di Eduardo De Filippo.

Cara mamma vuole essere un omaggio a Gabriella Foti, al suo coraggio, alla sua coerenza, al suo amore per la vita e per gli altri.

Introducono Eugenio Giani, Presidente del Consiglio regionale della Toscana e Francesco Carrassi, Direttore de “La Nazione”.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

 

Maria Letizia Gorga

Attrice e cantante, laureata in Lettere con Lode presso l’Università di Roma La Sapienza con una tesi su Gatta Cenerentola di Basile e diplomata presso la Scuola Internazionale dell’Attore diretta da Alessandro Fersen, si specializza alla Scuola drammatica di Mosca con il Maestro Anatolj Vasiliev, con cui lavora in Italia e in Russia dal 1990, con un progetto su Ciascuno a suo modo di Pirandello.

Ha studiato voce e canto con i maestri: De Amicis-Roca, Jurova, Carcavallo e S. Molik.

Ha lavorato sull’interpretazione e la diffusione della poesia con Achille Millo, Elio Pecora, Edoardo Sanguineti, il M° Fausto Razzi, la regista Federica Altieri per i Sentieri della poesia, l’Einaudi e il festival Mediterranea diretto da Bettini, e per l’Odin Teatret.

Ha realizzato il dvd Avec le temps, Dalida e il cd Viaggio intimo con Mercedes Sosa tratti dagli omonimi spettacoli, distribuiti dalla CNI, Compagnia Nuove Indye.

Ha composto ed interpretato per il Macerata Opera Festival Mediterranea, onde sonore melologo per voce ed archi musicato e diretto dal Maestro Cinzia Pennesi e da Carla Magnan, Carla Rebora e Roberta Vacca.

Ha inciso il disco de La Cantata dei Pastori di Peppe Barra e del Decamerone di Renato Giordano, entrambi con le musiche originali di Lino Cannavacciuolo. Nel disco Satyricon canta i brani di Mario Rivera e Gabriele Coen.

È nel film Youth di Paolo Sorrentino e nella sua colonna sonora con il brano A ma maniere di Sevran.
In teatro è diretta da Vasiliev, De Simone, Albertazzi, Scaparro, Barra, Micol, Ammendola, Sepe, Russo, Pesce, Giordano, Pedroni, Giorgetti, La Manna, Gazzara, Tamburi, Prosperi, Belli, Piccoli, Lombardo Radice, Pera Tantina de La Fura dels Baus.

In cinema e in televisione è stata diretta da Ammendola e Pistoia, Laudadio, Balducci, Izzo, Odorisio, Terracciano, Ponzi, Rocco, Parisi, Graffeo e Manni, Pingitore, Colabona, Mercalli, Inturri, Sorrentino.

Nel 1995 viene premiata come migliore attrice protagonista al festival di Fondi per lo spettacolo Controfigura con Franco Castellano.

Unisce da anni alla sua professione di attrice quella d’insegnante di dizione, educazione della voce e recitazione presso prestigiose accademie nazionali.

Giovanna Famulari

Diplomata al Conservatorio di Trieste in pianoforte e violoncello. Musicista eclettica, produttrice artistica, arrangiatrice, spazia dalla musica classica a molti generi musicali, come jazz e pop. Collabora con molti artisti in progetti discografici e teatrali. Ha inciso due CD con Ron e da cinque anni è in tour con lui. Collabora da tempo con Tosca come produttrice, arrangiatrice e musicista, con lei ha prodotto per Sony Classica Il suono della voce e Appunti musicali dal mondo. Collabora con Mimmo Locasciulli, con il quale ha curato gli archi nell’ultimo lavoro discografico. Con Gegè Telesforo ha inciso un brano nel suo ultimo lavoro. Con Luca Barbarossa nel suo ultimo CD Duets. Per Mogol ha curato gli archi nel CDNew Era.

Altre collaborazioni: Letizia Gambi e Lenny White, Mario Biondi, Renga, Niccolò Fabi, Gabriele Mirabassi, Antonello Salis, Marcello Rosa, Flavio Bosso, Max Jonata.

Ha suonato con James Taylor in occasione del programma radiofonico Barbarossa Social Club.

Collabora con il cantautore americano Marcus Eaton, con il quale ha partecipato al suo ultimo cd prodotto da David Crosbie.

Ha collaborato in diverse produzioni teatrali: con Peter Stein, Nicola Piovani, Alessandro Haber, Lina Wertmuller, Maddalena Crippa, Rocco Papaleo, Maria Paiato, Massimo Venturiello, Hermann Vaske, Massimo Popolizio.

È stata l’unica artista italiana a far parte della mostra evento Why are you creative? al Museo della Kommunikation di Berlino.

Ha partecipato a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive, è primo violoncello nell’Orchestra della Rai, è stata ospite in varie produzioni.

Ha inciso per il musicista Blixa Bagerld con Theo Teardo, l’ultimo lavoro europeo della musica all’Istituto Italiano di Cultura a Bruxelles.

È stata nella tournée con Tosca, in Algeria, Tunisia e in Brasile.

– –

Matteo Brighenti

Ufficio stampa e Social media manager

Fondazione Teatro della Toscana

Teatro della Pergola, Teatro Niccolini, Teatro Studio

055 2264347

348 0394310

stampa@teatrodellapergola.com

 

Autore: Matteo Brighenti

Condividi