Luciano Damiani e “l’invenzione del velo”. Al Teatro India di Roma, a 10 anni dalla scomparsa dell’artista

,   

Foyer del Teatro India

LUCIANO DAMIANI: IL TEATRO È TUTTO

L’INVENZIONE DEL VELO

Incontro a cura di Anna e Carla Ceravolo

con gli attori e i cantanti del Teatro di Documenti

Associazione Teatro di Documenti

 °°°°

Mercoledì 28 febbraio (ore 19.30) al Teatro India, il celebre “Velo” del Giardino dei ciliegi verrà esposto nel foyer per ricordare, a dieci anni dalla scomparsa (20 giugno del 2007), Luciano Damiani, uno degli scenografi più importanti del Novecento italiano, capace di segnare il gusto teatrale in modo inequivocabile. Un rivoluzionario del palcoscenico che rinnova la scena-teatro affermando il ruolo della figura dello scenografo e lottando per il riconoscimento della scenografia come opera d’arte. È lui a disegnare le scene memorabili di diversi spettacoli di Giorgio Strehler, in particolare quel magico velo sospeso sula testa degli spettatori ne Il giardino dei ciliegi di Cechov. Un sottile velo di seta, un elemento semplice, ma capace di trasformare lo spazio teatrale e la sua percezione, un impalpabile tocco di drammaturgia, di poesia teatrale. Lieve nella materia, ma potente nell’abbraccio tra scena e platea, nell’indimenticabile allestimento del 1974, il velo che sovrastava dall’alto, nel suo palpito silenzioso e vibrante, fece commuovere e stupire migliaia di spettatori trasportati nella dimensione ovattata di un giardino innevato. L’inaugurazione della serata (ore 19.30) è affidata all’incontro a cura di Anna e Carla Ceravolo con gli attori e i cantanti del Teatro di Documenti, dal titolo L’invenzione del Velo, un omaggio d’arte per attraversare la ricerca artistica di Luciano Damiani e soffermarsi sull’origine di quel segno teatrale puro e definito, mentre le immagini scorrono e gli attori rievocano un’epoca straordinaria del nostro Teatro. L’evento si inserisce nel ciclo di appuntamenti ROMA PER GIORGIO STREHLER E IL PICCOLO TEATRO, un programma di iniziative, incontri, proiezioni, installazioni e “serate d’onore” con cui il Teatro di Roma omaggia il regista e il prestigioso teatro a vent’anni dalla scomparsa di Giorgio Strehler, fra i grandi registi italiani del secolo scorso, e a settant’anni dalla nascita del Piccolo Teatro di Milano (nel 1947 ad opera di Strehler e Paolo Grassi come primo Teatro Pubblico Italiano).

 

Ufficio Stampa Teatro di Roma: Amelia Realino  tel. 06. 684 000 308 I 345.4465117

e_mail: ufficiostampa@teatrodiroma.net

 

 

Autore: Redazionale

Condividi