“I mattatori della scena nel teatrino di Carosello” 20 febbraio ore 21 al Teatro Comunale di Mendicino (Cosenza)

  

“I MATTATORI DELLA SCENA NEL TEATRINO DI CAROSELLO”

MARTEDÌ 20 ALLE ORE 21 AL TEATRO COMUNALE DI MENDICINO (COSENZA) TORNA L’IRRESISTIBILE ANTOLOGIA DI UGO G. CARUSO E LUCIO MONTERA REALIZZATA DAL MOVIMENTO TELESAUDADISTA

“I mattatori della scena nel teatrino di Carosello”, un’antologia curata da Ugo G. Caruso e Lucio Montera racchiude il meglio della ventennale produzione pubblicitaria di Carosello che più apertamente si rifà  alla tradizione del teatro italiano.

La proiezione, promossa dalla Biblioteca Comunale di Mendicino e ospitata nell’attiguo teatro in Via Ottavio Greco, sarà presentata dallo stesso Ugo G. Caruso, storico dello spettacolo e studioso di cultura di massa, cosentino da oltre quarant’anni residente a Roma e si avvarrà di una breve ma preziosa introduzione musicale di Raffaele Scarpelli che eseguirà alla chitarra alcuni degli indimenticabili jingle rimasti nella memoria affettiva di milioni di spettatori appartenenti a varie generazioni.

Prodotto dal Movimento Telesaudadista, un sodalizio sorto a Roma sul finire degli anni ’90 con il fine di riproporre il grande patrimonio televisivo classico delle indimenticabili stagioni del bianco e nero, “I mattatori della scena nel teatrino di Carosello” è un affettuoso florilegio dei più divertenti sketchs apparsi nell’arco di vent’anni all’interno del programma più popoplare di sempre.

Come molti ricorderanno, Carosello è stato tante cose insieme: cinema, fumetti, cartoni animati, musica, grafica, design, documentario, reportage, film industriale, sport, ma anche, forse soprattutto, gustosissime scenette cui si prestò il meglio del teatro italiano, sia quello di prosa che quello leggero.

L’appuntamento è davvero imperdibile per gli amanti della televisione classica ed infatti è stato accolto sempre con grande successo ogni qualvolta è stato sin qui riproposto in teatri, università, circoli culturali, caffè letterari. Infatti, idealmente per una sera a Mendicino si accalcheranno tutti i grandi protagonisti e le primedonne della scena italiana.

L’allestimento è in questo senso davvero sontuoso: Gino Cervi  e Paolo Stoppa, Gilberto Govi e Cesco Baseggio, Macario e Dapporto, Gassman e Albertazzi, Lina Volonghi e Lia Zoppelli, Eduardo e Peppino De Filippo, Walter Chiari e Paolo Panelli, Enrico Maria Salerno e Giancarlo Sbragia, Aroldo Tieri e Arnoldo Foà, Giulia Lazzarini e Anna Maria Guarnieri, Tino Buazzelli e Romolo Valli, Franca Valeri e Bice Valori, Alberto Lionello e Giulio Bosetti, Rascel e Fabrizi, Gianrico Tedeschi e Mario Scaccia, Dario Fo e I Gufi, Olga Villi e Lauretta Masiero, Sergio Fantoni e Paolo Ferrari, Giuliana Lojodice e Rossella Falk, Nino Taranto e Vittorio Caprioli, Rina Morelli e Ave Ninchi, Giorgio Gaber e Paolo Poli ed ancora tantissimi altri per una serata da non perdere.

Autore: Redazionale

Condividi