“Happy winter” di Giovanni Totaro al Cinema La Compagnia di Firenze

,   

Happy Winter, 

il film pluripremiato di Giovanni Totaro

Anteprima alla presenza del regista Mercoledì 20 Dicembre ore 21 

al Cinema La Compagnia

In programmazione fino al 31 Dicembre

FUORI CONCORSO NELLA SELEZIONE UFFICIALE DELLA 74° MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA DISTRIBUZIONE   I WONDER PICTURES

Il documentario racconta la ‘fiera delle vanità’ della Sicilia bene, che sulle spiagge di Mondello ostenta possibilità economiche che in realtà non ha più, a causa della crisi economica degli ultimi anni Mercoledì 20 Dicembre alle ore 21 in anteprima toscana al Cinema La Compagnia, Happy Winter, film d’esordio del giovane regista Giuseppe Totaro e presentato al Festival del Cinema di Venezia. Il film sarà in programmazione esclusiva al Cinema La Compagnia come evento speciale per le festività, e arriverà nelle sale la prossima primavera, distribuito da I Wonder Pictures Nel suo documentario di finzione il regista racconta Palermo e i suoi cittadini in vacanza, celebrando il mito della “cabina a Mondello”. Uno sguardo sulla crisi degli ultimi anni vista dalla spiaggia di Mondello a Palermo, dove molte famiglie trascorrono la stagione estiva nascondendosi dietro al ricordo di uno status sociale che oramai non esiste più. Nel film l’aspetto divertente e spensierato della spiaggia è contaminato da un’amarezza che è sempre presente nelle storie, una sorta di conto in sospeso che lega i protagonisti al loro ritorno alla “normalità”. Tutti aspettano la notte di ferragosto per vivere da protagonisti la fiera della vanità estiva e continuare a fare finta che la crisi economica non esista. Questo microcosmo ha una fine precisa, quando il 15 settembre i bagnanti svuotano le proprie capanne augurandosi un Buon Inverno. ll film si è aggiudicato i seguenti riconoscimenti nei concorsi di progetti dedicati ai documentari: premio IDS MIA 2015, premio per lo sviluppo MISE 2016, premio Cuban Hat a Hot Docs Forum 2016 e Premio Atelier al Milano Film Network 2016.

SINOSSI Ogni anno d’estate sulla spiaggia di Mondello a Palermo, vengono costruite centinia di cabine pronte ad ospitare altrettanti nuclei di bagnanti che vi passeranno la stagione. Per queste persone le capanne sono lo scenario perfetto per nascondersi dietro al ricordo di uno status sociale che la crisi degli ultimi anni ha minato. Una famiglia s’indebita per fare le vacanze al mare e apparire benestante tra i bagnanti; tre donne si abbronzano per sentirsi ancora giovani e diventare le star dell’estate, mentre nella stessa spiaggia un barista pensa a guadagnare più soldi possibili per superare l’inverno. Tutti aspettano la notte di ferragosto per vivere da protagonisti la fiera della vanità estiva e continuare a fare finta che la crisi economica non esista.

NOTE DI REGIA Il possesso della cabina mare rappresenta un’illusione di benessere distante dalla vita di tutti i giorni che priva lentamente la classe media dei traguardi raggiunti. Happy Winter vuole restituire questo senso di comunità con le sue naturali contraddizioni, scaturite da una vacanza dai risvolti condominiali a tratti tribali, lontana dai clichés delle ferie a mare. In questo villaggio estivo metafora dell’Italia, le preoccupazioni economiche affrontate sotto l’ombrellone trovano risposta nella crisi culturale degli italiani. Nel film l’aspetto divertente e spensierato della spiaggia è contaminato da un’amarezza che è sempre presente nelle storie, una sorta di conto in sospeso che lega i protagonisti al loro ritorno alla “normalità”. Questo microcosmo racchiuso in una biglia di vetro ha una fine precisa, il 15 settembre i bagnanti svuotano infatti le proprie capanne augurandosi un Buon Inverno.

GENESI E RICONOSCIMENTI Il progetto iniziale nasce dal saggio di diploma di cortometraggio che il regista Giovanni Totaro ha realizzato per il Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo. Solo a posteriori viene concepita l’idea di trasformarlo in un lungometraggio: il progetto viene presentato agli IDS Academy di Palermo nel 2015 e vince la possibilità di partecipare agli IDS|MIA dove concorre con Indyca e si aggiudica il premio per lo sviluppo del MISE 2016. Successivamente viene selezionato a HotDocs Forum, uno dei più prestigiosi mercati internazionali per i documentari e si aggiudica il Cuban Hat, diventando il primo italiano a vincere un premio nella storia di questo mercato! A questo punto sono saliti a bordo del progetto insieme a Indyca anche Zenit e Rai Cinema. Infine Happy Winter si aggiudica ben tre premi all’atelier del Milano Film Network in occasione dei Milano Industry Days di dicembre 2016. Viene in ultimo invitato nella selezione ufficiale Fuori Concorso alla 74. Edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia. 6 BIOGRAFIE Happy Winter vede un dispiego di cast tecnico dalla notevole preparazione.

I WONDER PICTURES I Wonder Pictures distribuisce nelle sale italiane il meglio del cinema biografico e documentario. Forte della stretta collaborazione con Biografilm Festival | International Celebration of Lives e del sostegno di Unipol Gruppo Finanziario, promotore della Unipol Biografilm Collection, ha nella sua line-up film vincitori dei più prestigiosi riconoscimenti internazionali, tra cui i premi Oscar® SUGAR MAN e CITIZENFOUR, il Gran Premio della Giuria a Venezia THE LOOK OF SILENCE e il film candidato ai Golden Globe e pluripremiato ai Magritte DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES, campione d’incassi in Italia per il cinema d’essai. Con un’accurata selezione di titoli, I Wonder Pictures porta al cinema piccole e grandi storie di vita che non solo appassionano e intrattengono, ma soprattutto offrono un punto di vista nuovo sulla cultura e sull’attualità.

http://www.iwonderpictures.it/

 

Programma spettacoli MERCOLEDì 20, ORE 21.00 alla presenza del regista VENERDì 22, ORE 17.00 SABATO 23, ORE 15.00 DOMENICA 24, ORE 19.00 MARTEDì 26, ORE 15.00 MERCOLEDì 27 ORE 19.00 GIOVEDì 28, ORE 17.00 VENERDì 29, ORE 21.00 SABATO 30, ORE 15.00 DOMENICA 31, ORE 17.00 Biglietti: intero 8 euro, ridotto 6 euro

Autore: Redazionale

Condividi