Razionalità ed istinto. “Le Baccanti” al Carignano di Torino

,   

Teatro Carignano di Torino

RAZIONALITA’ ED ISTINTO

Nelle “Baccanti” di Euripide, con adattamento e regia di Andrea De Rosa

Coprodotto dallo Stabile di Torino e dallo Stabile di Napoli, “Le Baccanti” di Euripide, nell’adattamento e regia di Andrea Di Rosa, sorprende per la messinscena potente e l’inizio folgorante di questa tragedia dove protagonista è il Dio Dioniso. Il quale, su sfondo tenebroso, si presenta a Penteo “invitandolo” a rendergli onore, come stanno facendo le Baccanti, con in testa la madre Agave.
Ma riconoscerne la divinità significa per il sovrano sottomettersi al suo “credo”, né può evitare di travestirsi di donna perché spinto dalla curiosità di osservare il rito orgiastico delle femmine “sacerdotesse”. Gli costerà cara, sarà smascherato e dilaniato come una preda, dalla stessa genitrice che non lo riconosce come frutto della sua procreazione.
Probabilmente questo è il mito più controverso e più analizzato della natura umana, centrale nella psicanalisi freudiana, il manicheo scontro tra razionalità e istinto che diventa l’asse portante del cattolicesimo. Ma non è tutto: v’è anche la follia che porta ad uccidere il proprio figlio, e subito dopo il raptus rimuovere tutto, come se quell’azione fosse opera del demonio (Dioniso). Dunque crudelmente attuale.
Ragione che ci sembra abbia “spinto” e ispirato il regista De Rosa, soprattutto nel suo affascinante prologo visionario quando la forza della si manifesta in tutta la sua possanza.
In seguito ritmo e respiro della messinscena si allentano alquanto, dando spazio al naturale fluire degli eventi, secondo un canone di espressività e tensioni legate alla tradizione-convenzione del “classico”.
Elogiabili i tanti interpreti: Marco Cavicchioli, Cristina Donadio, Ruggero Dondi, Lino Musella, Matthieu Pastore, Irene Petris, Federica Rosellini, Emilio Vacca, Carlotta Viscovo e le allieve dello Stabile di Napoli Marialuisa Bosso, Francesca Fedeli e Serena Mazzei.

Autore: Domenico Trischitta

Condividi