Dorme sulla collina- Chris Cornell, musicista, cantante

Dorme sulla collina

CHRIS CORNELL

Chris Cornell.jpg

Musicista, cantante

°°°°

La morte di Chris Cornell (nato a Seattle nel 1964), suicidatosi nella notte tra il 17 e il 18 maggio impiccandosi nel bagno di una camera d’albergo di Detroit, ha lasciato profondamente sbigottiti i fan, ma soprattutto i membri dei Soundgarden con cui stava girando l’America in tour.

L’aveva annunciato al suo ultimo concerto ma nessuno poteva immaginare a cosa si riferisse: il cantante Chris Cornell aveva lanciato l’inquietante messaggio dal palco ma nessuno gli ha dato peso finché non è arrivata la notizia del suicidio.

La sua vicenda personale è travagliata sin dall’infanzia, durante la quale ha sofferto di lunghi periodi di depressione, dovuti alla difficile situazione familiare che ha vissuto, soprattutto a causa del divorzio dei genitori. In seguito a questa vicenda prende il cognome della madre, Karen Cornell, abbandonando quello del padre Ed Boyle. Durante gli anni dell’adolescenza si avvicina alla musica iniziando a suonare la batteria e in un secondo momento, dopo essere diventato il cantante solista dei Soundgarden, anche la chitarra.

Era salito alla ribalta della scena rock mondiale grazie al ruolo di leader nei Soundgarden, uno dei principali gruppi musicali della scena grunge di Seattle con i quali ha raggiunto il successo tra la fine degli anni ottanta e l’inizio degli anni novanta. Alla voce dirompente di Cornell, caratterizzata da potenza ed estensione straordinarie, si deve gran parte del successo della band, annoverata tra le più importanti protagoniste del rock degli anni novanta. L’album Superunknown, è stato considerato a posteriori come il “canto del cigno della scena grunge”.

Durante gli anni nei Soundgarden partecipa al progetto Temple of the Dog che mette insieme membri dei Pearl Jam (Mike McCready, Stone Gossard, Jeff Ament, Eddie Vedder) e dei Soundgarden (Cornell e Matt Cameron, in seguito batterista degli stessi Pearl Jam) per dare vita a un supergruppo che nel 1991 pubblica l’album omonimo Temple of the Dog in memoria del defunto cantante dei Mother Love Bone, Andrew Wood.

Nel 1996 partecipa a “We’re Outta Here!”, l’ultimo concerto dei Ramones, introducendo la band e Ben Shepherd sul palco prima che suonassero Chinese Rock.

Dopo lo scioglimento dei Soundgarden nel 1997, Cornell si dedica al suo primo album in veste di solista: nel 1999 esce Euphoria Morning, promosso dalla critica mondiale ma bocciato nelle vendite. Successivamente prende parte ad alcuni progetti minori, fino a unirsi nel 2001 agli strumentisti dei Rage Against the Machine orfani del cantante Zack De La Rocha che aveva abbandonato la band nel 2000. Assieme a loro dà vita al gruppo degli Audioslave, pubblicando i tre album Audioslave (2002), Out of Exile (2003) e Revelations (2006). Esce dal gruppo per divergenze artistiche il 17 febbraio 2007 e gli Audioslave di conseguenza si sciolgono.

Nel 2006 compone You Know My Name, canzone dei titoli di testa del film Casino Royale. Il brano verrà incluso nel suo secondo album solista, Carry On, uscito il 28 maggio 2007.

Nel 2008 è stato pubblicato il singolo Part of Me, prodotto da Timbaland e primo estratto dal terzo album del cantante, Scream. Chris Cornell partecipa all’album Slash dell’omonimo chitarrista (già nei Velvet Revolver e nei Guns N’ Roses), uscito nel febbraio 2010, e in Guitar Heaven: The Greatest Guitar Classics of All Time di Carlos Santana, uscito nel settembre 2010.

Il 1º gennaio 2010 annuncia sul suo sito ufficiale la riunione dei Soundgarden, con i quali tra l’altro ha registrato il brano Live to rise contenuto nella colonna sonora del film The Avengers.  (ansa)

Autore: admin

Condividi